LA SCELTA . . .

Mettete una ventina di persone, diverse per età, sesso, origine ed esperienze di vita  . . . in una stanza, comodi, sulle sedie messe in cerchio . . . e poi, raccontate loro che :

 

"Un enorme asteroide si sta abbattendo sulla Terra (. . .) distruggendo ogni forma di vita, oscurerà il sole per circa un anno.

Nei bunker le persone troveranno rifugio, viveri, strumenti di soppravvivenza, medicinali sufficienti per quell’anno; ma ci saranno anche sementi e coppie di animali che serviranno (. . .) alla ricostruzione della vita.

Il vostro gruppo è stato selezionato per occupare uno di questi bunker (. . .) avrete una lista di persone da cui dovrete sceglierne 2, che si salveranno nel bunker con voi e che contribuiranno ala vita comune per un anno e fuori quando sarà il momento di uscire.

Ecco la lista, ma attenzione, l’asteroide cadrà tra 40 minuti:

 1       Bambino di 12 anni di colore

 2      Cuoco 40 anni calabrese

 3      Scienziato e inventore 35 anni omosessuale

 4      Laureanda in medicina 30enne fuoricorso

 5      Vecchio invalido che ha fatto varie campagne militari

 6      Impiegato di banca milanese 50enne

 7      Meccanico polacco immigrato clandestinamente

 8      Miliardario Americano con valigia piena di soldi

 9      Falegname Rumeno con permesso di soggiorno

10      Evaso dal carcere 30enne di cui non si conoscono i motivi dell’arresto

11       Zoologa in pensione

12      Casalinga incinta in attesa di 2 gemelli

13      Top model Svedese

14      Culturista Tedesco

15      Carabiniere 25 anni collezionista di farfalle

16      Generale dell’esercito svizzero pluridecorato 60enne

17      Campione di calcio Italiano

18      Psicologa 40 anni scarsa presenza

 

Buon Lavoro, io torno tra mezz’ora! "

 

Se vi sembra che 40 minuti siano tanti, provate a mettere d’accordo questo gruppo . . . alla fine, con la nostra "prof" che ci scandiva gli ultimi 10 minuti, abbiamo trovato i due da salvare, ma non è stato facile!

Abbiamo cercato di essere "democratici" nel vero senso della parola, abbiamo fatto delle votazioni (o forse erano referendum?) e abbiamo deciso a maggioranza . . .

Subito c’è stato Marco che ha deciso: " io salvo la Top Model . . . pensate alla continuazione della specie!" Potete ben immaginare le nostre "ragazze" come hanno reagito!

Yulys Maritza, voleva salvare il ragazzo di 15 anni e la mamma incinta . . . anch’io, mi sarei tirata indietro, lasciando il posto alla mamma incinta, ma mi è stato detto, che così facendo, perdevo il diritto di scegliere, e non era detto che al posto mio entrasse la mamma incinta . . . avrebbero potuto scegliere il calciatore . . . un vero problema!

Abbiamo ragionato se era meglio un meccanico o un falegname! E lo scienziato, è anche un’inventore, ma di che cosa? Di cose pratiche o di "stranezze" che in una nuova "preistoria" non serviranno a niente?

La top model è stata presto sacrificata . . . Io ho consigliato una Psicologa. . . un anno in un bunker, poi, ritornare fuori e non trovare più niente . . . sì, secondo me, in questi casi, la Psicologa è la persona adatta!  Qualcuno ha detto che con gli animali, avremmo avuto bisogno di una zoologa . . . ma non sapevamo se era anche veterinaria, o se, magari si dilettava di studiare la vita sociale del bradipo . . .

In certi momenti, mi veniva da ridere, persone razionali, in una tranquilla mattina di primavera che stavano a discutere di una cosa così assurda, per gioco . . . che si volevano convincere a vicenda della validità delle rispettive opinioni . . . In certi momenti, specialmente dopo che è tornata la prof. Giulia e ci ha detto "Mancano 10 minuti all’impatto!" sentivo, la paura, serpeggiare nelle vene! . . . E a 2 minuti dalla catastrofe, ho detto: "Ragazzi, tiriamoli dentro e chiudiamo i portelli, perchè altrimenti, qui muoriamo tutti!" Abbiamo acchiappato al volo la Laureanda in medicina e il Falegname rumeno!

Siamo riusciti a salvarci . . . ma che fatica! E soprattutto, avremo fatto la scelta giusta?

 

Secondo voi?

19 pensieri su “LA SCELTA . . .

  1. Non riesco a decidere, ma mi fa ridere pensare che questi test ve li facciano per imparare a vendere le case; se qualcuno pensa che e’ un mestiere che si puo’ improvvisare, dopo aver letto la lista di tutti i docenti che hai, capira’ che si sbaglia di grosso!

  2. Che quesito difficile eh. Mi domando di cosa potrebbero parlare tra di loro la laureanda in medicina e il falegname rumeno. E soprattutto in che lingua. Anche io però penserei alla donna incinta…

  3. Per Ludimilla,
    Se anche ci fosse! io spero di non doverlo mai usare! 😉
    Per Aleike,
    Il problema, è che, specialmente per quello che riguarda la “comunicazione” siamo molto attenti . . proprio ieri la nostra giovane insegnante, ha esclamato “ho creato dei mostri” . . . le avevamo fatto notare che nel discorso aveva ripetuto più volte “magari”, anche dove non era necessario e/o poteva usare un sinonimo!! :-)))
    per Ortey,
    scelta di pancia, la prima per tutti noi . . . a parte il Marco! :-)))
    per Sayuri,
    la giornata è fatta di scelte . . . si incomincia al mattino :”cosa mi metto?” :-*
    per pierosky,
    non credo, ma se ti ammali nel bunker, chi ti cura? 😉
    per ziaCris,
    a parte il momento, alla fine, è un “gioco” per capire come lavoriamo in gruppo, come ci facciamo, o siamo capaci, di convincere!
    Per le notizie sul “centauro” di quaggiù, ha una moto Yahamah, FZ6 FAZER e si è detto disponibile, quando volete, e passate di qua, ad indicarvi bei posti e belle gite . . . di al Ferrari che lo aspettiamo! 😉 :-*
    per Latendarossa,
    non ci siamo posti problemi di lingua . . . si presume che mastichino tutti e due l’italiano . . . non è un gioco per accoppiare gente . . . il nostro gruppo, partirebbe male, in questo caso: 5 maschi, dai 37 ai 24 . . . e le altre 15 donne, dai 50 ai 18 . . . è più, tipo la 1° puntata di LOST : contiamoci e vediamo cosa sappiamo fare! La donna incinta, d’istinto la salveremmo tutti, ma poi, bisogna fare un ragionamento razionale . . . gioco antipatico! 😉

    A tutti, salutoni, R

  4. Ma se le scelte devono essere guidate dal criterio di favorire il ripopolamento del mondo,scegliere una donna incinta di due gemelli non e’ solo scelta emotiva, si tratta di prendere 3 al prezzo di 1, una donna che si puo’ riprodurre piu’ due esseri umani che si riprodurranno.

  5. Razionalmente parlando, i viveri sono per tot persone . . . la mamma + 2 piccolini, sballa il bilancio alimentare! Poi, è un problema il parto . . . anche considerando che abbiamo una dottoressa
    Per la continuazione della specie: nel gruppo, a fronte di 4 “baldi giovani” dai 36 ai 24 anni, abbiamo almeno 9 donne in età fertile . . . 😉
    Comunque mi faccio spiegare ben bene dalla Prof!
    Ciao, R

  6. E’ simile al gioco della torre. La scelta di Sophie. Film tragico. Non riesco a scegliere. Non volgio scegliere. Ognuno di questi personaggi elencati ha un’anima, dei ricordi, delle speranze. Come si fa? Buona domenica*Arrivo da te per mezzo del blog Attivo. Ciao*

  7. Per argeniogiuliana,
    In un libro di spionaggio, credo che la chiamassero “l’alternativa del diavolo” . . . intendendo, come la metti la metti, è una scelta che farà danni!
    Era un test, per vedere come sapevamo essere convincenti, come facevamo gruppo e se usavamo, nel dover fare una scelte, la testa in modo razionale! Ci è stato pure fatto un appunto, non abbiamo prima di tutto, investigato sulle nostre “doti”, non ci conoscevamo ancora bene, e non abbiamo pensato di chiedere a ognuno la sua specializzazione!
    Sono pressochè sicura che nel caso arrivasse davvero una catastrofe, non avremmo neanche i bunker, almeno noi, gente normale! 😉
    Anch’io la penso come te, ogni persona, per me è importante per se stessa, per la sua vita, sia passata che futura! 🙂
    Grazie di essere passata! Ciao, R

  8. la laueranda in medicina????? ma se ha 30 anni ed è fuoricorso?? significa che nn si è impegnata abbastanza!! io ci ripenserei. più che altro si a Scienziato gaio e Cuoco calabrese: sai che pizze alla ‘nduja….

    bel giochino….
    baci Frodosky

  9. Mi ha detto qualcuno . . “Non ti preoccupare, sono a posto con gli esami c’è scritto fuoricorso, ma è così per i laureandi . . !”
    E la laurea in medicina è la più lunga!
    Ciao, R

  10. Anche a me non convince la laureanda trentenne. Lo sono stata. Meglio forse lo scienziato ed inventore, sperando sappia rendersi utile. Meglio poi il cuoco (o il bambino) della psicologa, per la salute psichica… Mangiare bene ed occuparsi degli altri sono antidepressivi migliori di qualsiasi cura.

  11. Wow!! Interessantissimo, anche questo 😀

    Okay, io sono cinica: ragionando freddamente, e cercando di mettere da parte i sentimenti (quando devi sopravvivere all’apocalisse, mi sa che i sentimenti sono dolorosamente da mettere da parte), io direi:

    – studentessa di Medicina fuoricorso;
    – generale dell’esercito pluridecorato.

    Provo un forte scetticismo, per usare un eufemismo, per gli studenti molto fuoricorso; ma è sempre meglio un aspirante-medico-svogliato che l’assenza totale di medici. Nel corso dei 12 mesi nel bunker, e negli anni successivi, si presenteranno di certo delle emergenze sanitarie, e mi sembra che la studentesssa pigra sia comunque quella più titolata per affrontarle.
    Il generale dell’esercito ha sessant’anni, quindi, con un po’ di fortuna, ha una speranza di vita abbastanza lunga davanti a sè. Il veterano handicappato ha probabilmente più esperienza, ma è anziano ed ammalato: potrebbe non sopravvivere, e comunque ci creerebbe senz’altro dei problemi logistici.
    Un soldato ha esperienza nella gestione dei conflitti: ci sarà utile appena usciti dal bunker, e probabilmente anche nei dodici mesi che passeremo lì dentro – un bravo soldato è anche un po’ psicologo, dovrebbe essere in grado di gestire tensioni e conflitti che sicuramente insorgeranno in un gruppo di persone costrette a convivere per mesi e mesi in condizioni così drammatiche.

    Mi spiace per il bambino e per la mamma incinta, ma:
    a) un po’ cinicamente, non è che meritino di vivere più degli altri solo perché sono un bambino o una donna incinta;
    b) non gli cambierà molto, esser finiti nel bunker assieme a noi, quando moriranno di malattia (o, ancor più probabilmente, di parto) senza che nessun medico sia in grado di curarli, o quando verranno uccisi in uno scontro con una fazione rivale che nessuno di noi è stato in grado di gestire.

    u__u

  12. Anche qui, come per il tuo amico, dopo che avevano deciso tutto, ci è stato spiegato che dovevamo uscire dai nostri “schemi”, per esempio, la studentessa “fuori corso” poteva essere “laureanda”, ed essendo medico, magari con una o più specializzazioni, ci poteva stare . . . (qualcuno l’aveva eliminata proprio perché “svogliata”! 🙂
    C’è stata quella che, in un impeto di generosità, ha deciso che lei stava fuori e lasciava il posto alla mamma incinta (per inciso, ‘sta doppia mamma non la voleva nessuno, troppi grattacapi), ma ci hanno detto che chi “non ci sta” non veniva rimpiazzato, per cui, un sacrificio inutile . . . 🙂
    Davvero interessante (alla terza volta, non ho nemmeno parlato, mi sono limitata a godermi il dibattito) 🙂

    Ciao. Fior

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...