l'opera è compiuta! . . .

Terza e ultima parte della saga del "Pittore di casa! 😉

Per l'inizio, leggi qui e poi, qui

 

Venerdì, mi decido, ho il braccio dolorante da un bel po’ e vado dal medico, chissà, mi farà fare la Tac, la Risonanza . . . mi darà qualche notizia ferale??? Intanto che aspetto, mi immagino di tutto!

Il medico, mi ascolta, paziente . . . mi tocca il gomito . . . e mi dice: “ O ha fatto uno sforzo (uno solo?) o dei movimenti continui ma inusuali, e il muscolo si è indolenzito, consiglio riposo, riposo assoluto, usi l’altro braccio!

Io chiedo: “Ma, neanche un po’ di crema? Neanche una pastiglia?

Mi guarda e mi fa: “Non le servirebbe a niente . . . riposo, non usi il braccio!

Pare facile . . .

Torno a casa e trovo il mio novello Picasso (periodo Bianco) alle prese con le pulizie di casa. . . e non perché lui da quel sant’ Uomodmv, che è, non vuole che io mi affatichi, ma perché :

 

  1. Io ho un’allergia stupida, a tutto, acqua compresa!
  2. Per i suoi gusti io sono troppo lenta . . . a casa mia si diceva “pulizia di fino”!
  3. Perché, come pulisce lui . . . signora mia . . . . . . . 😉

Io gli sto dietro e controllo cosa usa per le pulizie degli armadietti, specie del loro interno . . . perché lui ha un vizio, lavorando con le auto, usa prodotti per auto . . . e non sempre mi va bene!

 

Per togliermi dai piedi, mi fa levare tutti i libri dalle librerie (2 librerie passanti, 7 ripiani, libri messi su due file), vorrei approfittare per dividerli, per categorie, ma mi arriva un rimbrotto, non c’è tempo per giocare, togliere i libri e portarli di sopra . . . (non ho più scatole, perché fino venerdì scorso, non era sicuro che potesse prendere le due settimane di ferie) per cui, prendo un bel po’ di borse della spesa e le riempio di libri, e porto tutto di sopra, poi ci si penserà  . . . Ma, il mio braccio a riposo? Sapete cos’ha detto il sant’Udmv? “Dai, dai, non sono i libri che ti fanno male, è stare lì, col mouse e la tastiera, tutto quel tempo!”

Arriva a controllare e gli scaffali in cima, li svuota lui . . . io, sono una con le ginocchia come quelle di un calciatore con le ginocchia rovinate (parola di ortopedico) e non posso rischiare di salire sulla sedia o sulla scala . . .!

Arriva il figlio dal lavoro, e soavemente ci dice : “A sapere che c’era tutto ’sto casino, me ne stavo al lavoro . . .!

Bene o male, un po’ alla garibaldina, si pranza anche oggi . . . con loro che parlano di auto e di lavoro, col figlio che promette un aiuto, domani! Ci sarà da credergli ???

E poi, via, di nuovo al lavoro.

La sera, quando torno, tutto pronto per la cena, ma non vi dovete meravigliare, è che lui, se è a casa, prende gli orari di una volta “svegli e a letto, con le galline” e gli piace preparare . . . perché se aspetta me, che al lavoro finisco alle 20.30. Va a finire che mangiamo che è notte!

 

Sabato, ora che si carbura, (non dimentichiamoci che è in ferie . . . ) e toglie tutto dal corridoio, pitturato venerdì pomeriggio . . . è sveglio l’altro uomo di casa . . . (quello che: “Chissà cosa fai tu, quando stai sui blog. . .!?!”) il quale ha idee balzane su come spostare i mobili . . . come in quella canzone di Francesco Salvi . . . quel mobile qua, rimettiamolo là . . . quel mobile là, rimettiamolo qua . . . è una libreria, è una libreria . . dopo una "piccola" discussione nella quale si decide che, almeno la stufa a pellets va lasciata al suo posto, io mi defilo e vado in lavanderia, per preparare una macchinata di panni e di sopra a stendere quella appena finita, al mio ritorno, trovo la sala/cucina/entrata, sconvolta . . . tutto scompaginato! Per fortuna che la stufa a gas e il lavandino non potevano essere spostati!

Mi hanno assicurato, che in poco tempo, mi orizzonterò, e tutto sarà facile come prima . . . per adesso, dopo una settimana, quando devo prendere qualcosa, inizio a girare in tondo, come quelli che, nelle rotatorie stradali, non sono sicuri di quale sia l’uscita giusta e girano, girano! Allora, quello che prima era sul lato est, adesso è sul lato ovest, ma per forza di cose, quello che era vicino alla cucina, adesso è il più lontano! Quello che era di traverso, a delineare una zona, adesso è, insieme al suo mobile gemello (le librerie) spiaccicato contro il muro est, e io perdo la Trebisonda . . . non contenti, mi hanno sloggiato il frigor, dalla cucina, in un angolo della sala . . ., ma è l’angolo di confine, quindi quasi cucina . . . perché così, secondo loro, la cucina acquista più luce . . . e io, giro, giro . . . vediamo finché regge questa disposizione!

Alla sera, si tiene una mano, con fare sospetto all'inguine . . . che si debba operare per la terza volta la solita ernia?

 

Domenica è impegnato in altre faccende . . . un amico suo, chiude il negozio . . . bisogna portar via tutto! Quasi un riposo!


Lunedì, dopo al colazione, mi butta fuori quasi tutto dalla camera da letto . . . e sposta l’armadio, da solo . . . e scopro finalmente l’arcano, direttamente dall’epoca dell’antica Grecia . . . due bei pezzi di legno, uno corto e tozzo, l’altro lungo, robusto . . . “datemi una leva e vi sposterò . . . un armadio da 6 ante, senza neanche svuotarlo!”  

Io, durante la mattinata vado a comprare il regalo per la bis-zia che ha compiuto 100 anni, in teoria sabato prossimo, il 6, dovremmo essere ad Acqui Terme, per festeggiare il compleanno, ma proprio sul mezzogiorno arriva il contrordine, la zia, ha la gotta . . . e qualcosa che non va nelle analisi, la festa è rimandata . . . ecco che il mio “Raffaello” (sta facendo una stanza, no? ;-))), si rilassa, . . . se ha 3 giorni in più, da martedì, alla mattina, ne approfitta e va al mare . . . perché se poi al fine settimana piovesse? Così, la camera viene fatta con calma . . . poi, però, finita anche quella, e avanzando del tempo,  gli prende la smania delle porte! Alè, in una giornata, le ripittura tutte, di un bel turchese, ma ora di sera, non sono ancora ben asciutte le due mani di pittura regolamentari . . . per cui, viviamo la bella esperienza di stare senza le porte, a parte, logicamente il portoncino di casa!

Oggi, domenica sera, abbiamo tutti i muri bianco candido!, le porte turchesi . . . una puzza di pittura, che prende la testa . . . Tutti i mobili delle zone pitturate lontani una spanna dal muro, e tutto, quadri, suppellettili e mercanzie varie, ancora tra garage, cantina e di sopra!

Lui, domani mattina va la lavoro, fuori dalla Chiesa ha incontrato un Tale che gli ha chiesto quando riprende il lavoro, perchè ci sono delle pratiche da chiudere! E tutto il lavoro di "rimetti tutto a posto, tanto è un lavoro leggero!" ricade su di me, che comunque sono una casalinga part-time . . . Speriamo in bene!

Lui, al telefono con la figlia che sta a Roma, ha detto : “Un giorno, compro un po’ di pittura, e vengo a pitturare la tua stanza . . .!” Che davvero si senta Raffaello Sanzio, Mò mi parte per Roma per pitturare stanze anche lì?

Annunci

22 thoughts on “l'opera è compiuta! . . .

  1. Quella dei libri è una costante. Dobbiamo pulirli, non metterli in ordine: lo si farà un’altra volta, con calma. Ma quella volta non viene mai.
    Mi ha fatto sorridere l’osservazione sull’orientamento un po’ così che si ha in casa quando si spostano i mobili. E’ vero accidenti! Sembra di essere in una casa diversa, non ci si raccapezza!

  2. Pensi che la prossima primavera può venire anche a casa mia? Dovrei imbiancare casa e rifare i pavimenti.
    Di all’UDTV che mi prepari il preventivo e lo assumo in pianta stabile. Tu carissima Fiore, devi dirmi come fare a restare in casa durante i lavori in corso..
    La vedo dura, assai dura! :-))))
    Buon riordino, ti penserò.
    diggiu

  3. Per Anonimok,
    già fatto . . l’altro giorno è arrivata mia cognata, quella che sta qui vicino … ed è stato tutto un “Oh! Ah!” e pensa che non c’erano ancora le tende . . . Oggi, arrivato quel curiosone di mio padre, con la sua “compagna” . . . ma lui era più interessato ai pomodori!
    Per Latendarossa,
    ho promesso alla bibliotecaria il volume “Lettera ad un figlio mai nato” e so di averlo, L’avevo comprato all’epoca, e poi, dopo una prima lettura, basta, per loro sarebbe una manna! L’ho visto qualche mese fa . . . ma dove?
    Adesso, devo proprio metterli a posto!
    Ciao a tutti e due! R

  4. Per Diggiu,
    che ci siamo sovrapposte!
    Io glielo dico . . .
    Per restare o non restare, tu puoi sempre venire al mare . . . lui, quando lavora non vole nessuno fra i piedi! 😉
    Grazie del pensiero! Sarà come una delle fatiche di Ercole, calcolando che parlano di 85 – 90 % di umidità!
    Ciao, R

  5. La lettura delle tue traversie mi ha fatto quasi “rivalutare” il mio UDMV che da anni di queste cose si disinteressa del tutto, tanto che al’inizio dell’estate ho dovuto chiamare un ometto per le faccende più urgenti.
    Tanto se la casa diventa una porcilaia, mio marito nemmeno se ne accorge, anzi sospetto che ci si senta più a suo agio, perchè quella che per me è una casa sporca, per lui è una casa più calda” parole sue!

  6. Ma il lavoro che rimane non e’ affatto leggero, povera, tutti gli schizzi di vernice e calce ci vogliono ore a toglierli!o l’UDTV ha gia’ tolto qualcosina? E dimmi, a dipinto con il pennello o a spruzzo?Sono affascinata, tutto o quasi da solo, avete risparmiato un sacco di soldi, immagina chiamando qualcuno quanto avreste speso!

  7. Per Julia,
    secondo lui, se una cosa va bene per le auto . . . va anche meglio in casa! 😉
    Ieri, mare, il braccio è peggiorato, adesso mi fa male fin sulla spalla! il Dott. dice: “sì , se proprio vuole, una pastiglia, antinfiammatoria, va bene, ma l’inportante, tenerlo a riposo!” 😦
    Per nonnaCarina,
    va bé, noi italiani abbiamo un po’ la rufomania (chi troppa e chi niente . . . ) se poi tu hai anche da fare con le “bambine, più o meno cresciute . . . puoi anche sopprassedere un po’ . . . prendere le cose con piglio più inglese . . . la casa, va vissuta! 🙂
    Per Aleike,
    tutte le informazioni:
    dipinto a pennello . . . con un sacco di carta attaccata in punti strategici, o sciolta . . .
    dopo ha ripulito, il grosso e il fine (che ce n’era talmente poco)
    NB, lui lavora in una carrozzeria, per cui, sa tutti i trucchi per sporcare al minimo! 🙂
    Risparmiare, sicuro, ma ha “speso” due settimane delle sue ferie . . . 😉

    A tutte voi, ciao, R

  8. Ciao Rosy, ho notato che il racconto è troppo bello per leggerlo a video, ergo lo stampo e me lo leggo tutto sul treno stasera, cmq occhio alla tendinite da mouse, è fastidiosissima….

  9. Ortensia cara,
    ma tutte tre le parti? Oddio, svengo, le mie avventure semiserie al posto di un bel libro? Quale onore!
    Grazie . . . avevo giusto bisogno di un iniezione di buonumore oggi!
    Ciao, R

    Ps. non scrivere “tendinite da mouse” . . .se se ne accorge il figlio, mi toglie il collegamento! 😦

  10. ZiaCris,
    dal secondo giovedì è venuta l’ansia anche a me . . . sono stata contenta di vederlo tornare al lavoro . . .!
    Al mattino mi girava in torno, con il senso di colpa e la voglia di andare in spiaggia con la mia benedizione!
    la sera, come ho detto, voleva che appena tornata mi mettessi a tavola . . . e la casa . . . attualmente, è un mezzo cantiere, o meglio, pare una casa appena dopo il trasloco! 😉
    Ma in fondo, durante le ferie, mi ha portato a Rimini, ha pitturato 3/4 di casa in 10 giorni scarsi, porte comprese . . . ha cucinato e il sabato è riuscito anche a piantare l’insalata . . . è pur vero che alla sera “stramazzava” sul letto sfinito!!! 😉
    Adesso che lavora, è un po’ più rilassato anche lui! :-)))
    Ciao, R

  11. Zietta!!! Ma sai che mi sn emozionata nel vedere che mi hai dato un premio???
    =)
    Grazie sn onorata davvero!!!

    Hai ragione la vita è la che mi aspetta!! E infatti sto già facendo i miei primi passi …per godermi la vita!!!

    Ti ringrazio ancora …mi ha fatto un piacere immenso!
    Ti abbraccio. Tvb

  12. Vedo e prevedo un sacco di lavoro riposante, per il tuo braccio 😉
    Del resto gli uomini sono specializzati in direzione lavori e non si sprecano nei dettagli applicativi…
    Leela

  13. ebbene!!! Non vedo l’ora di tornare a casa per vedere che cosa avete combinato! Allora Mamma, il provino ce l’ho il giorno del tuo compleanno, speriamo che porti bene…
    ciaoooooo
    Francy

  14. ahahah il finale è superlativooooo.
    Se vien su dalle mie parti rischia di cenare per l’ultima volta alla Leonardo, ma lui ha già vinto, non ha da Vincè (alla romana) sposando te.

  15. Mi sono davvero gustata tutta la vicenda ed ho provato per te un moto infinito di simpatia e comprensione. Però adesso hai una casa perfetta e linda. Qui, invece, mura giallastre. Pitturerà il mio artista? Ah, saperlo!

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...