Top Five . . . momenti sì!

Prendo spunto dal post di Aleike, per portare avanti una specie di catena!

Ecco cosa scrive lei! ". . .alcuni momenti belli della sua vita, i migliori, e li scrive su di un pezzo di carta. Fare queste cose e’ sempre difficili, ma e’ utile per fissare il pensiero sulle fasi piu’ alte e brillanti della nostra esistenza, perche’, come dice Paul Auster in TRILOGIA DI NY, ripensare ai momenti si’ aiuta a far passare quelli no. Il che non e’ chissa quale scoperta, ma, all’atto pratico, non e’ che sempre ci proviamo ad usare questo trucco cosi’ semplice e a basso costo."

Ecco la mia TOP FIVE, spero che gli altri ricordi belli, quelli non presenti qua, non si offendano!

Ce ne sarebbero tanti, un sacco riguardano i miei figli!

  1. Quando, a quasi 6 anni, dopo l’operazione alle tonsille e dopo 15 giorni di colonia marina, in Liguria,  ho visto mio padre, anzi, prima la cugina del Piemonte, e mi hanno detto che erano venuti a riprendermi e che la mamma con mio fratello, erano in Piemonte (praticamente dietro ai monti) dalla nonna bis del Piemonte! (Doppia gioia, quando ci penso)
  2. Quando, in quarta elementare, dopo una recita. Piuttosto impegnativa per me, che facevo il narratore, e recitavo tutto a memoria il racconto dell’Annunciazione e della Visita di Maria a Santa Elisabetta. Mentre gli altri, sul palco, facevano solo i movimenti e, a un certo punto, la “Madonna”,  recitava il “Magnificat”. Mi hanno mandato a ritirare il premio per la miglior recitazione, vinto dalla nostra scuola! (Adesso non ricordo a memoria nemmeno la lista della spesa)
  3. Quando, verso i 17 anni, dopo le prime spiegazioni e un bel po’ di “scalettare” con gli sci (di seconda mano) e discesine corte sulla pista improvvisata, mi hanno detto: “Vai!” e io sono scesa, a “spazzaneve”, lungo una pista vera!!! Ancora adesso me lo ricordo, cielo azzurro, sole giallo e pista bianca! Come dice qualcuno: il Paradiso! (Peccato che adesso soffra un sacco il freddo e le ginocchia non reggano più!)
  4. Quando, quel giorno di giugno, mi sono ritrovata sul sagrato della chiesa, circondata da tanta gente e finalmente ho visto lui . . . e mi è venuto incontro e siamo entrati in chiesa per sposarci, guardandoci negli occhi e gli altri, non sapevamo neanche se c’erano! (Ancora adesso mio padre mi rinfaccia che sono andata via con lui, senza più pensare al papà! Che avrebbe voluto accompagnarmi fino all’altare!)
  5. Ogni volta che vedo il sorriso di un bimbo, ogni volta che vedo il sorriso di una persona che ha bisogno d’aiuto e lo riceve, ogni volta che vedo il sorriso di qualcuno che mi incontra con piacere, ogni volta che, telefonando, “sento” che di là del filo, qualcuno è contento della mia telefonata! Ogni volta che posso dare o ricevere gioia, me la chiudo nel cuore, come un raggio di sole, e lo tengo lì, per le giornate di nebbia!
Annunci

8 pensieri su “Top Five . . . momenti sì!

  1. Che bellissimi momenti che hai scelto!quelli legate alle gioie improvvise e non immaginate dell’infanzia, hanno un sapore unico, in qualche modo diverso da qualsiasi altra sensazione felice che proveremo da adulti, ed e’ bello ripensarci. E che carino papa’ che voleva arrivare fino all’altare ed e’ stato “spodestato”…..:o)))

  2. Belli i tuoi top five!
    Sul punto 4 mi sarebbe piaciuto essere presente. Povero il tuo papy.. ma l’Amour c’est l’Amour!
    Sul punto 3 sappi che non sei sola. Anche io non potrò più sciare :-((( ma camminare si. Ho spostato l’interesse.
    Ciao
    diggiu

  3. Ciao Rosangela,sono sicura che i tuoi top five se ci pensi bene sono almeno cinquanta.
    Ho ripubblicato per te una serie di post sul kibbutz. Mi dispiace che sia un po’ pasticciato, ma pazienza.
    Bacione.

  4. Per Aleike,
    mio padre, si è rifatto con mia sorella . . . 😉
    Per Pupanna,
    . . . è vero! 🙂
    Per Diggiu,
    ma l’emozione dello sciare . . . vuoi mettere? 🙂
    Per Ariela,
    sì, nella vita, malgrado tutto, sono stata fortunata, ho avuto una madre che ci faceva aprezzare il bello e dimenticare le cose brutte!
    Grazie dei tuoi post. Li ho letti tutti di corsa, una lettura avvincente! 😉

    A tutte, ciao, R

  5. E’ una bella idea. Ho letto di un tale che dice che in tutti gli eventi di cui ti ricordi il giorno e l’ora è presente Cristo (proprio come Giovanni nel suo Vangelo ricorda il giorno e l’ora) e mi è venuta la depressione perchè io non mi ricordo il giorno e l’ora di niente! Però dei gorni belli sì – senza data. Adesso farò anche io la mia top ten…

  6. Per Nihil,
    io penso che Dio sia presente sempre! Hai presente quella “poesia” con le orme sulla sabbia? Mi ricordo le sensazioni, posso ricordare la gente, ma non il giorno e l’ora, e neanche i vestiti . . . al massimo, per la recita so che ero in divisa della scuola . . . :-)))
    Per LaTendaRossa,
    gli altri, fanno parte della mia vita, più nella gioia condivisa che nel dolore!
    Sai, la mia “nipotina” è nata il giorno del tuo Onomastico! Uno dei più freddi dell’anno!;-)
    Ciao a tutti e due! R

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...