Parole e pensieri

Le parole, quelle di alcuni articoli che trovo sul Corriere della Sera, sul web!
I pensieri, i miei, perchè leggere certe notizie, risveglia certi ricordi e certe riflessioni!

Tumore non diagnosticato, muore 11enne  
    
Questa è una notizia, fresca fresca, letta qualche minuto fa . . .  la frase : " medici liquidarono la vicenda come un tentativo della paziente di attirare l’attenzione e invitarono i familiari a non essere troppo apprensivi.", mi ha fatto ricordare quando la FigliaGrande, già dall’asilo, alle elementari, poi alle medie e alle superiori, ogni tanto accusasse forti dolori "alla pancia", secondo il pediatra, poteva essere gelosia verso i fratelli, o il sugo troppo grasso della nonna. In seguito, la dottoressa, deciso che la figlia era un tipo ansioso, le prescrisse dei blandi calmanti, pensando, se la cosa continuava, di passare a degli ansiolitici . . . a 19 anni, mi chiamano dalla scuola, dicendo che l’hanno accompagnata al Pronto Soccorso, perchè aveva vomitato . . . mi fiondo al PS, e mi dice che ha vomitato sangue, al Dottore del Ps, dice che è successo altre volte . . . Morale, aveva un’ulcera di 7mm, dovuta all’ Helicobacter pylori che, mi hanno spiegato poi, i gastoenterologi, provoca gastrite (e dolori) anche in età pediatrica!

 Il culatello? «È il sedere dei bambini» 
      Lo confesso, anch’io ho sempre pensato che il salame "Felino", fosse preparato con carne di gatto . . . ma sono in buona compagnia, infatti: " un italiano su 3 pensa sia un salume veneto a base di carne di gatto. . ."  e vi dirò di più, non riesco a mangiare le "fave dei morti", anche se, ho letto bene gli ingrendienti, se un sacco di gente mi dice che sono molto buoni . . . tutta colpa di mio padre, che quando ero piccola, mi disse che si preparavano con la farina prodotta con le ossa dei morti triturati . . . e io, col cervello so che non è vero, ma non li mangio!

Per oggi, è tutto qua, ma ve ne devo raccontare ancora!

Pubblicità

10 pensieri su “Parole e pensieri

  1. mamma . . .così ti perdi le cose più buone della vita ! dai uno sforzo . ..chiudi gli occhi e provale vedrai che ti piaceranno !

  2. Con le ossa triturate non ci facevano il sapone? Che ci facessero il culatello l’ho saputo da te! Le notizie dei giornali, anche online, sono un atragedia. Inefficienze, violenze, esplosioni, crolli, morti, poi morti e poi morti.
    Che le buone notizie non facciano informazione, già da tempo è una certezza, e, quando mi accade di inciamparci, mi soffermo su quelle e non vado oltre. Ci dobbiamo pur difendere dall’informazione globale con tendenza all’orrido. Sono per la libertà e diritto di informazione ma non per il macabro gratuito. Eccezione per la notizia della piccola morta per un tumore diagnosticato in ritardo. Una vera tragedia personale per quella famiglia!
    diggiu

  3. Ciao carissima… è da parecchio che non ci si sente. Non commento riquardo le malattie non diagnosticate. Le fave dei morti sono molto divertenti. Se vado al cinese posso mangiare di tutto… 🙂

  4. Eccomi, anzi, rieccomi . . . sempre per problemi di sovraffollamento al Pc!

    Per La n° 1,
    ci proverò, questo novembre . . . 😉
    Per Diggiu,
    vero quello che scrivi. Per la storia della ragazzina, e per tutti gli altri fatti di malasanità, certe volte mi impressiona l’incompetenza dei medici!
    Per Cuoredipizza,
    veramente spiritoso, ma preoccupante, che mangiano gli italiani??? 😉
    Per Uomopensiero,
    Io, una sola volta, ho mangiato “involtini primavera” qui a casa, sotto le sollecitudini delle figlie, 3 giorni di mal di testa! Non ho provato il giapponese, ma so che non è consigliabile col caldo! 😉

    Ciao a tutti, R

  5. Le diagnosi facilone mi fanno venire sempre un nervoso da matti e non fanno che accrescere la mia ansia sopratutto per i nipoti più giovani.
    Un abbraccio, Ariela

  6. Sono 2 notizie molto diverse, una drammatica, l’altra che fa sorridere, è curiosa. Ahimé purtroppo il nostro sistema informativo televisivo finisce per dare molto, a mio parere troppo, risalto ad entrambe le tipologie, nel senso che le usa per non parlare d’altro (l’informazione dovrebbe concorrere a renderci cittadini informati e quind iconsapevoli).

  7. Per Ariela,
    anche a me . . . e non è molto bello perdere fiducia nei medici, che ci rimane??? 😉
    Per Marcello,
    sai, a volte leggo anche articoli più “politici”, ma non mi fanno scattare dei ricordi . . . la politica mi fa venire l’orticaria, più invecchio, più orticaria c’ho! 😉

    Ciao, R

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...