Rallegrati Maria

Tra le prime preghiere che ci vengono insegnate, da bambini, c’è quella alla Mamma di Gesù, quella mamma che ci fa sentire vicino Gesù, anche lui bambino come noi, anche lui con una mamma come noi!
 
L’Ave Maria. La recitiamo, sappiamo che una parte ripete il saluto dell’angela Gabriele durante l’Annunciazione (Lc 1,28) e una parte è il saluto di sua cugina Elisabetta (Lc 1,42) . . . abbiamo mai pensato che questa lode inserisce chi la proclama in un filone ininterrotto di preghiera che, a partire idealmente da Gabriele e da Elisabetta, è giunto sino ai nostri giorni e continua in noi carico della voce dei secoli ?

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne e
benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori,
adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Fin dal VI secolo, ci sono testimonianze che queste due "saluti" fossero usati insieme, come preghiera, e ripresi nel secolo XIII da Cirstercensi,(…) dai Domenicani e dai Servi di Maria, questa preghiera inizierà (…) a essere spiegata al popolo.

Sapevate che l’invocazione litanica "Santa Maria, prega per noi" è all’origine della seconda parte dl’Ave Maria ? L’attuale stesura, a conosciuto, a partire dal secolo XIV, fasi alterne a secondo dei diversi ambienti: Italia, Germania, Paesi Bassi, Inghilterra, Francia . . .
Verso la metà del 1300 troviamo la seguente formula presso i Servi di santa Maria, di Firenze:
"Rallegrati o dolcissima e immacolata Vergine Maria, benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo, Gesù. Santa Maria, Madre di grazia e  misericordia, prega per noi adesso e nell’ora della morte. Così sia"
PioV, nel 1568, raccogliendo la varità degli elemeni sparsi, fissò la formula di supplica nei termini che anche oggi, usiamo.

 
Tutte queste notizie, le ho trovate su un libro, Rallegrati Maria, appunto, che ho comprato sulla bancarella delle Suore Missionarie dell’Immacolata, che come ogni anno, animano la novena dell’Immacolata nella Parrocchia di Sant’Antonio, qui, nella Città sulla Costa. Dopo aver appreso tante cose nuove e importanti su questa preghiera, credo che quando la reciterò, sarà con un nuovo spirito!

Ps. Mi ha meravigliato che nella programmazione in Tv, nel pomeriggio ci fosse un film sulle apparizioni di Fatima, oggi che ci sarebbe voluto quello sulle apparizioni a Lourdes . . .

Annunci

9 pensieri su “Rallegrati Maria

  1. Un semplice preghiera che racchiude il nostro Grazie alla Madre di Gesù. Anche se ripetuta all’infinito è la preghiera che tocca le corde nel nostro cuore, sempre!
    A questa Madre di Dio dobbiamo la nostra salvezza. Il suo "Eccomi" incondizionato e pronto, ci ha regalato la Vita!
    Grazie Mamma del cielo e grazie Gesù che dalla croce ce l’hai donata come nostra Mamma! A lei non hai mai potuto rifiutare nulla, è l’interceditrice alle nostre suppliche!

    Grande Donna!
    Un abbraccione a tutta la famiglia e un baciotto al piccolino.
    diggiu

  2. Lo sai che quando sono stato nelle Filippine in una missione avevo imparato a recitare l’Ave Maria nella loro lingua e questo la sera mi faceva sentire davvero parte di loro?

  3. Questa preghiera per noi che crediamo,racchiude in se tutte le cose che
    vogliamo e l’amore che sentiamo verso  la Madre di Gesù,per me dirla ogni
    giorno significa cominciare bene la giornata……grazie fiordicactus per questo
    pensiero…….un caro saluto…….

  4. Per Diggiu,
    un abbraccio anche a te!

    Per Mothersmilk,
    eh! Eh! Eh! Tra noi mamme, ci si capisce e ci si sostiene!

    Per Paluca,
    ci credo, pregare insieme, e nella stessa lingua è sicuramente una bella esperienza !

    Per 29. febb,
    per iniziare la giornata, va benone! È come mettersi sotto il mantello della Mamma di tutti, sapendo che lei c’è e quando serve, ci aiuta!!!

    Buona giornata a tutti, oggi è l’anniversario dell’apparizione della Vergine di Guadalupe!  Ciao, R

  5. Grazie della recensione, una coscienza aggiunta alle nsotre preghiere.
    Grazie anche degli auguri, se – attraverso la nebbia che normalmente accompagna l’arrivo della neve a queste latitudini – vedrò il gioiellino di Città Alta innevata, penserò sicuramente a te.
    E domani ci montano la cucina a casa nuova (Boccaleone, per te che sei di quelle parti) la cui finestra da appunto sulla Città Alta di cui sopra.
    Saluti al mare…(Anto farebbe volentieri a cambio..)
    Buon Natale!!!

    Pietro

  6. Per Aleike,
    hai ragione, rassicura, questa Mamma di tutti!

    Per Pietro,
    io mi ricordo bene, certe mattine, il risveglio con la tapparella alzata sullo spettacolo di Città Alta spruzzata di neve, un incanto! Per lo scambio . . . potremmo parlarne, intanto alle guardare qua, il mare e il cielo grigi di oggi!  

    Per Sandra,
    fatto!

    A tutti voi, ciao,  R

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...