Un'estate di libri

Nella Biblioteca della Città sulla Costa, hanno inaugurato un nuovo sistema di registrazione dei prestiti (credo si possa definire così), tu scegli il libro, loro lo registrano al computer, lo "passano" per disattivare l'antifurto e nel frattempo, dalla stampante esce un foglio con due parti, una per loro, con i dati dell'utente, del libro scelto e la data del prestito, che devo firmare. L'altra che dovrebbe essere un pro memoria per noi lettori, a volte distratti, contiene tutti i dati, ma in più, c'è la data di "scadenza", quella data entro la quale il libro deve essere riportato in Biblioteca! , queste informazioni, non arrivano a coprire la metà del foglio (A4) e io, ho trovato il modo di utilizzare lo spazio bianco . . . ci butto giù una veloce recensione, i mie pensieri, le mie emozioni!

Leggo molto, leggo di tutto!  Mi è stato detto che quello che leggi può far capire molto di te, di come la pensi, dati sensibili per la privacy . . .  io, pur consapevole di questo, voglio dividere con voi alcune di queste note, aiutandomi con quei fogli di cui sopra! 
Parlerò solo di una parte dei libri che ho letto, perchè non ho letto solo libri presi dalla Biblio. Magari, un'altra volta, vi metto anche gli libri che mi sono passati tra le mani e sotto gli occhi.

 

06 luglio  – Per sempre – Katleen S. Woodiwiss 
Si trascina noioso, per essere un libro tipicamente "rosa", tipicamente "da ombrellone", ne ho letti altri della Woodiwiss, molto più accattivanti!

15 luglio – Mangi chi può meglio, meno e piano – Luca Simonetti
Dati alla mano, un economista ci spiega con voce autorevole quello che tanti di noi, nel loro piccolo pensano da anni . . . Slow Food è una bella cosa, a livello teorico. Forse, come tante cose nate da buone intenzioni, si sono perse per strada???

24 luglio – Acciaio – Silvia Avallone
Storia di due ragazzine e del mondo che ruota intorno a loro, in una situazione di degrado . . . degrado nel lavoro di padri, fratelli, amici . . . degrado delle famiglie . . . degrado dei "ghetti" di casermoni di edilizia popolare . . . degrado persino in spiaggia . . . poche speranze, se non nella loro amicizia reciproca, affetto che si trasforma in amore.

30 luglio – l'alba ci colse come un tradimento – Liliana Picciotto
Saggio sul campo di Concentramento di Fossoli e sulla questione ebraica in Italia. Aggiacciante, come sempre questo argomento. Come sempre, leggere di quel periodo, leggere quelle storie, mi presenta le domande su come mi sarei comportata io, in una situazione o nell'altra. Lo sto ancora leggendo, perchè non è una lettura leggera . . . ma posso tenerlo fino al 20 di agosto!

05 agosto – Bianca come il latte, rossa come il sangue – Alessandro D'Avenia
Letto ieri, tutto d'un fiato . . . non riuscivo a smettere, alle 16, l'ho iniziato, poi, per mezz'ora ho resistito, quando l'ho ripreso in mano alle 17 non pensavo di continuare fino alle 19 (meno male che gli uomini arrivano a casa tardi). ho pianto, ho sorriso , , , ho partecipato come madre, con i miei ricordi di figlia, con i miei ricordi di quand'ero bambina e ho vissuto un esperienza simile (ma questa è un'altra storia, una storia di "quando ero piccola io").

Se vi ho aiutato a decider il prossimo libro da leggere, son contenta.
Se qualcosa che ho scritto non vi trova d'accordo, parliamone (educatamente).
Se pensate che il critico letterario non è cosa adatta a me, pazienza, non mi paga nessuno! 

Domani (forse) i link! Per oggi, tempo scaduto! Ciao a tutti 

Annunci

19 pensieri su “Un'estate di libri

  1. pero luego que lees el libro lo devuelves con lo que piensas … o es solo un promemoria para ti??? … porque si todo el que pida prestado el libro deja un commento, seria maravilloso, muy interactivo….. bello! Gloria.

  2. buona idea appuntare le impressioni sui libri letti! e carino anche prenderli in biblioteca. io per ora ho troppi arretrati da leggere sul comodino, ma magari prendo spunto anche da qualcuno dei tuoi titoli!Ciao

  3. Per Gloria, che scrive più o meno questo:"ma dopo che hai letto il libro lo riporti con quello che hai pensato o è solo un promemoria per te? … perché se tutti coloro che hanno preso a prestito il libro lasciano un commento, sarebbe meraviglioso, molto interattivo… bella! Gloria."Questi, sono commenti miei, per chi legge il mio blog. Ma in effetti, mi piacerebbe parlare dei libri che leggo anche con le persone che frequentano la Biblioteca, ci penserò! Per Mpax,sapessi che mucchio di libri ho io sul comodino . . . a secondo dell'umore leggo questo o quello! Li prendo in Biblio, perchè certi costano troppo e non mi convincono del tutto, così, sono al riparo da spese inutili! Per Crosta,la prima impressione, ben detto, perchè mi sono ripromessa (visto che lo posso tenere fino al 25 agosto), di rileggerlo, con calma. Sia questo che Acciaio, secondo me, che non sono Prof di italiano, sono raccontati con immagini, a volte scollegate fra loro, ci sono dei "vuoti", credo che ci si aspetti che siano riempiti da chi legge, ognuno in base alla sua esperienza di vita! Ciao, R

  4. Hai detto che hai il comodino ben stipato ma voglio lo stesso segnalarti alcuni libri che ho letto quest'estate e che vale la pena prendere in considerazione per il futuro. Sono le inchieste del commissario Kostas Charitos, di Atene, personaggio ironico e sagace inventato da Petros Màrkaris, scrittore e sceneggiatore greco. Il primo della serie si intitola "Ultime della notte", ed. Bompiani, seguono "Difesa a zona", "Si è suicidato il Che", "La lunga estate calda del commissario Charitos" e "La balia" che è ambientato ad Istambul. Dopo averli letti mi sono andata a guardare la mappa di Atene con Google maps per ritrovare strade e luoghi descritti dal commissario che, a quanto pare, passa più tempo imbottigliato nel traffico di Atene che nel suo ufficio: in fondo, per me che abito a Roma, è stata una lettura confortante Ah, i romanzi vanno letti nell'ordine perché di pari passo procede anche la vita privata del commissario e della sua famiglia.A presto, Cri

  5. Per Crosta,controllato, in biblioteca, il primo c'è . . . anche il secondo e poi "la balia" . . . dovrò fagli presente la sequenza giusta e poi farli mettere nei "desiderata"! Per Cicolita,grazie della segnalazione, ti ho aggiunta, appena ho tempo vengo a vedere qualche "consiglio" di lettura! Per Il Leone,eh, già, quando si diventa nonne, si diventa moooolto sensibili!  Leggiamo lo stesso libro e poi, facciamo una chiacchierata in rete! Buona notte, R (ospite del Pc del figlio, col suo permesso!) 

  6. Non ho letto nessuno dei libri che citi per cui non posso dar vita al contradditorio cui accenni sebbene la trovi un'ottima idea.Da tempo sono attratto da "Acciaio" e penso che lo leggerò a breve (ma non questa estate in quanto la mini biblioteca da viaggio è già al completo e non è il caso di spendere altri soldi!)P.S.: approvo in pieno Gloria, prova a lanciare l'idea in Biblioteca, secondo me avrà successo

  7. Complimenti, cara Ros, per la tua intensa attività di lettrice!Per me, invece, questo è un periodo in cui fatico a trovare il tempo da dedicare alla lettura, nonostante la pila sul comodino (e in giro per la casa)sia notevole…O forse ne ho poca voglia…Bella, la tua iniziativa di scrivere un commento o una riflessione sul libro appena letto.E' utile farsi una specie di schedario che ci aiuti a ricordare nel tempo quello che abbiamo letto, perché non succeda come a qualcuno di mia stretta conoscenza di arrivare a pag. 35 di un libro di Cammilleri sul commissario Montalbano prima di rendersi conto di averlo già 'affrontato'!!Per quanto riguarda la condivisione di opinioni ne giudizi su un testo letto, perché non proponi alla direzione della biblioteca la formazione di un gruppo di lettura? Potrebbe venir fuori qualcosa di interessante.Un saluto affettuoso.Cautelosa (sloggata)P.S. Il consorte sta ultimando la cernita delle foto 'ammericane'.Quando saranno pronte, vedrò di pubblicarle con Picasa.Ciao!

  8. quanti libri! io non potrei mai postare tanti commenti in una volta sola, sono troppo lento a leggere 🙂 ho stabilito un record personale leggendo i Pilastri della Terra in meno di 2 mesi! a presto!Marco

  9. Sono di corsa, il figlio è in ferie, ma ogni tanto si assenta, e io posso passare di qua! Mi hanno promesso che il mio Pc troverà presto la astrada di casa . . .pare che l'invasione di Virus e//o Trojans, sia stata potente! Malgrado ci fosse l'antivirus, forse devo farmi spiegare BENE come funziona! Appena posso, rispondo a ognuno! E riprendo a scrivere! Ciao, R

  10. "Rossa come il sangue, bianca come il latte" è un libro molto bello, dove capiamo che non solo noi adulti siamo capaci di forti emozionie di grandi slanci, ma anche i giovani, che noi crediamo sempre superficiali, hanno dei grandi momenti di latruismo, è un libro che fa bene all'anima

  11. Martedì 17, non ci credo, ma è meglio che s'a giornata di schifo si spiccia a finire!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Sempre in prestito, sempre il Figlio in ferie . . . in più c'è anche la Nipote a occupare il Pc quando vorrei scrivere! Appena mi è possibile, scrivo . . . sì, è diventato un bisogno, una terapia, se non voglio uscire pazza!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Buona notte! R

  12. Ciao Fiore di Cactus, bentornata sul mio blog.Vedo che hai letto anche tu qualcuno dei libri che ho letto anch'io, sono d'accordo con i tuoi commenti.Adesso che sono a casa e aspetto di riprendere il lavoro ho ricominciato a leggere anch'io e presto scriverò qualche cosa.A presto.

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...