Dove andiamo a mangiare? . . . 4 regioni in 5 giorni – 3° parte

La prima parte essendo qui, la seconda qua  dovreste averle già lette!

2° giorno di viaggio: la sera – Firenze e dintorni

All’improvviso arriva trafelato l’Udmv esclamando: “Chiudete tutto, dobbiamo partire, hanno finito!” ma, si sa, il diavolo ci mette la coda , una delle finestre non vuol sapere di richiudersi, i braccini che la tengono alzata, si sono incantati  . . . subito, impugnando un cacciavite, smonta 4 viti, inveendo, nel frattempo, contro di noi che (a suo dire) l’abbiamo alzata troppo, contro i costruttori del camper, contro il SimilGenero che ha fretta di partire e suona il clacson.
Di nuovo in autostrada, di nuovo impostare un indirizzo sconosciuto, sul navigatore, di nuovo telefonate . . . poi, ci lasciano in attesa in una piazzola (con isola ecologica compresa).
Arrivano e ci dicono di seguirli, io e gli altri camperisti, siamo allo stremo, ma loro, implacabili ci fanno macinare Km su Km, al buio per strade che pian piano abbandonano le case e si inoltrano nella campagna. Strade in salita senza illuminazione, sulla costa delle colline e vedo giù, in fondo alla valle, l’Autostrada del sole, un fiume di luci bianche o rosse, in cielo le stelle . . . è un po’ inquietante, la FigliaPiccola e il SimilGenero, non danno notizie, noi seguiamo le luci di posizione, che, agli incroci e ai bivi rallentano e ci aspettano per ripartire al volo, quando sono sicuri che stiamo sempre sulla loro scia. L’ultima salita, mi pare su una strada sterrata, in mezzo agli ulivi, ci porta ad un ristorante . . . finalmente, perché, tra le contumelie dei nipoti, la pazienza dell’Udmv si era persa già al 3° incrocio (non è abituato a viaggiare senza sapere dove e perchè) . . . non so che ore sono, ma è decisamente tardi. Scambio di mano sul guinzaglio della Carrie, e un sacco di coccole dai suoi padroni, finalmente liberi di godersela dopo un mese di “vacanze”.
Il locale è pieno, ma il SimilGenero, che ha prenotato, va sicuro, conosce il posto e chi ci lavora! Antipasti toscani, che piacciono tanto ai nipoti. Rosticciata e Fiorentina (all’Udmv la parte meno alta, perché non ama troppo la carne al sangue) e poi, dolci e frutta . . . tra un piatto e l’altro, la sorpresa della serata, arriva Fiorella, col suo compagno!
Io, forse stanca del viaggio e stordita da tutto quel correre su autostrada e strade secondarie, non avevo capito che l’avremmo incontrata, per cui sono stata piacevolmente sorpresa, ma sorpresa davvero!
Il locale si svuota, noi chiacchieriamo finché non restiamo soli, mentre i camerieri riordinano, ci decidiamo ad andarcene, e, non siamo ancora arrivati ai mezzi che le luci si spengono . . .  infiliamo i due nipoti in macchina con la cugina e ci apprestiamo a raggiungere il posto dove alloggia la Troupe del film: discese dove c’era la salita, salita dove era discesa, oltrepassiamola piazzola che ci ha visti in attesa, entriamo in una zona residenziale e poi, a metà dell’ennesima discesa (ah, queste colline fiorentine), l’auto guida, mette la freccia e scompare in mezzo a una siepe . . . in cielo solo stelle, ma scendendo per quella strada, piena di buche, col camper che scricchiola, l’Udmv che borbotta, non vedo più nemmeno le stelle, solo alberi, enormi e alti. Pini?? Abeti??? Difficile dirlo, tutto buio, alla fine, ecco uno slargo, i nostri< fari iluminano lo scheletro di un piccolo capannone, sullo sfondo, due casette di legno e alcune auto compaiono nella luce dei fari dell'auto, che bucano la notte dieci metri più avanti . . . il camper viene parcheggiato, col muso rivolto verso il grosso tronco di uno degli alberi . . . i nipoti saranno ospiti della cugina (un comodo letto a castello!), buona notte a tutti, e anche noi due, ci addormentiamo!


Il mattino dopo, il cielo sopra di noi! Sindrome di Stendal nella natura!

  

Pubblicità

5 pensieri su “Dove andiamo a mangiare? . . . 4 regioni in 5 giorni – 3° parte

  1. Come sempre ci sai coinvolgere su ciò che vivi e scrivi. Sono rimasta col fiato sospeso fino alla fine per sapere come andava a finire la giornata abbastanza convulsa! Comunque le stradine collinose della Toscana sono belle da percorrere, un po' meno di notte per carenza di illuminazione, ma sempre suggestive per osservare il cielo stellato. Sono certa che ti sarai fatta una sonora dormita, sia tu che l'UDTV! Un bacione.diggiu

  2. Giornata convulsa …che ritmi Giagia !!!
    Mi piace moltissimo il tuo modo di raccontarci le tue avventure in camper……comunque ti invio che bella famiglia !!!
    Sei una roccia !!!
    Ciaooo
    Marina

  3. Riguardo a prima ..voevo dire che ti invidio una famiglia così affiattata e numerosa, sai, io sono figlia unica, mio marito anche, per di più abbiamo una sola figlia….mi puoi capire !
    Ciao, buon mercoledì !!!
    Marina

  4. MaryPopins carissima,
    purtroppo, non ho finito il racconto, ma sono state vacanze brevi ed intense . . . per niente riposanti, ma molto emozionanti!
    Non sempre è così!

    La famiglia numerosa, te lo dico come consolazione, non è sempre rose e fiori, ma può venir voglia di gridare :" Perchè non sono figlio unico???" credo che sia umano . . . in ogni situazione ci sono i pro e i contro . . . io racconto solo le cose più simpatiche, in rete ci sono già troppe lagne! 

    Un giorno, parlerò dei mie fratelli, cercando di essere obbiettiva  . . . sono una roccia perchè sono la prima e sono stata moooooooooolto condizionata da un ruolo che al giorno d'oggi è anacronistico!

    Ciao, R

  5. Cara Giagia, capisco quello che vuoi dire, a volte può essere stancante gestire una famiglia numerosa, spesso mi sento dire…beate che sei figlia unica …io però continuo a pensarla diversamente…..poi c'è mia figlia che ogni tanto mi rinfaccia il fatto di essere sola…ma ormai…..deve andare bene così !
    E così sei stata la prima della nidiata, adesso capisco perchè ti senti una roccia….meno male che ci sono donne come te !
    Ciaoooo
    Marina

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...