Foto annuale più notizie varie sui cactus e sui loro fiori

Ed ecco a voi la foto di quest'anno, la pianta è sempre quella . . . sono sbocciati 3 fiori su 5. E io ne ho aprofittato per cambiare la foto dell'avatar!  . . . È una delle poche vanità che ho! 
 


il mio "fiordicacatus"
 

Non ho il pollice verde, anzi . . . senza troppo impegno riesco a far morire un bel numero di piante . . . il segreto, l'ho scoperto con gli anni è di trovare piante che siano abbastanza indipendenti, o renderle tali. Studiare bene che esposizione devono avere (sole/ombra/mezz’ombra), capire se soffrono o meno il freddo, in modo da metterle al riparo durante l’inverno, a volte basta metterle sotto il balcone. Comunque, ho iniziato a scegliere, come dicevo, tra le piante quelle che più si adattano al clima generale della zona (certo che se poi, durante l’inverno si prevede il freddo e il gelo dai Balcani, le più “sensibili” le porto in casa o sulle scale in quei giorni più pericolosi.
 


Fico d'India (dal Gargano), che ci regala  buoni frutti

Per le piante grasse (o succulente) ho sempre pensato che l’ottimo fosse “in faccia al sole”, come diceva mia Suocera, ho scoperto ultimamente che, al contrario, ci vuole anche per loro la mezz’ombra . . . ma ormai, sono lì anche per quest’estate, in zona sud – sud ovest . . . come dire: “schiattate di caldo” e infatti qualche pianta si è calcificata (parte della pianta, è diventata secca e grigiastra).
 


lingua di suocera . . .

Un’altra delle dicerie da sfatare è che questo tipo di piante (da climi torridi o da deserto) non abbiano bisogno di acqua. Sbagliato, anche loro, vogliono l’acqua con regolarità, certo non come una ortensia o una peonia, ma la loro giusta dose. Io mi regolo così: essendo le piante all’esterno, d’estate, una volta la settimana, di preferenza quando il sole è al tramonto o al mattino, prima che le scaldi troppo, le annaffio col tubo, abbondantemente, come se piovesse . . . d’inverno le bagno ogni due settimane, se non piove abbastanza.

 


dopo 5 anni, l'anno scorso, ha iniziato a fiorire. . . (mammilaria)

Poi c’è il discorso del concime, che anche quello serve . . . me lo ricordo, da gennaio all’inizio della primavera, perché la fioritura ha bisogno di nutrimento . . . io uso quello liquido,  una volta al mese, seguendo le istruzioni. È l’unica volta che cerco i sottovasi, anche improvvisati, (per questo sono utili i tappi della Nutella, i barattoli e/o i tappi delle vaschette del gelato, cose così, molto riciclate) e lascio per un’ oretta le piante con le radici in ammollo! Poi, le tolgo e lascio che perdano l’acqua di troppo. Da agosto, il concime glielo do ogni 2 mesi, a volte anche 3.
 


cuscino di scuocera . . . (altra mammillaria)

Aggiornamento: Per saperne davvero di più, consultate questo sito

Annunci

15 pensieri su “Foto annuale più notizie varie sui cactus e sui loro fiori

  1. Che bella ! Io ho una pianta simile solo che i fiori sono rossi.
    Ieri sono sbocciati due fiori insieme ed erano bellissimi.
    Oggi volevo fotografare i due fiori ma uno non si è aperto, nonostante il sole, quindi ho rimandato la foto.
    Sai dirmi se è perchè questi fiori durano pochissimo ? Spero di no perchè sono proprio belli. ciao

  2. Una foto davvero splendida degna di questi fiori.
    Non a caso le cose belle, in natura, durano poco. Sta a noi renderle immortali anche solo con un click!
    Un abbraccio dalla Toscana!

  3. No, niente invidia!!! Ne vengo dal commentare il tuo album, aggiornato, e spero che le mie battutacce in merito siano intese come tali: davvero belle, le foto e i soggetti, e questi ( cinque???!!! ) fiori..  strepitosi! 

    Volevo solo commentare tutte le foto insieme, altrimenti non mi basta il tempo. Non me ne sono persa una, sai! Complimenti, banali, ma..
    Cos'altro di può dire? Brava e strabrava, anche come fotografa! Adri

  4. Non ero sicura di come "riempire" questo post, poi . . . grazie a MammaAnatroccola e al suo commento, ho trovato lo spunto! Grazie!

    Spero che le poche informazioni che ho dato servano a qualcun'altro per avere molte e belle fioriture, anche se effimere! Infatti, la maggior parte di questi fiori campa solo 24 ore o anche meno . .  alcuni, come quello del mio avatar si aprono e si chiudono per almeno 3 giorni.

    Ciao, R

  5. Sono bellissime le tue foto e le tue piantine.
    io le poche che ho, ho cercato di curarle bene, in questi mesi,  perchè sono un pò piccole e vorrei che crescessero.
    Infatti i risultati si cominciano a vedere.
    Una in particolare fa dei bellissimi fiori rossi, simili alla tua lingua di suocera, però questi fiori durano, purtroppo,  un giorno solo.
    Il giorno dopo non ci sono più, un vero peccato !
    Ciao carissima Fiore

  6. Oh che gran responsabilità, MadamaBavareisa . . . alla pensiero di fare da riferimento, mi sono riletta il post e mi sono accorta che c'è da aggiornare! 
    Dimenticavo, benvenuta dalle mie parti . . .

    Mirtillo, sono davvero fiori che durano lo spazio di una notte (se ci fai caso, si aprono verso sera, e già di primo pomeriggio cominciano a chiudersi), anche per sfruttare l'aria più umida!

    Ciao a tutte due, R

  7. Grazie a voi, Etta&Pippo, per i complimenti, sempre graditi!

    Sì, Mirtillo, ilsegreto è tutto lì . . . se pianti una bouganville da t, alla prima nevicata ti secca (veramente secca anche qui, facilmente e in fatti io non pianto!)

    Ciao, R

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...