18 giorni a Natale . . . riflessioni

57 banner per Natale, solo questo con la Natività . . . uno con i Re Magi e due con un angelo, uno che a guardarlo moooolto ingrandito da l’idea di una chiesa (o casetta) con la porta piena di luce e un bambino adorante . . .  e poi tutte immagini che riportano al Natale, come festa “politicamente corretta”. Festa invernale, motivo per scambiarsi regali, per fare mangiate pantagrueliche, obbligo per reincontrare quei parenti che cerchi di dimenticare per il resto dell’anno.
Christmas countdown banner

All’Iper mercato, reparto libri e video una signora di mezza età chiede alla commessa: “Non trovo il libro che cerco . . .”.  Solerte la commessa: “Mi dica, la posso aiutare?”  . . . “Vorrei un libro per il mio nipotino . . . sa, ha due anni, vorrei una cosa da bambini, dove si parli di Natale, ma non solo come la festa di Babbo Natale e degli elfi, qualcosa dove si spieghi anche che è il compleanno di Gesù!” . . .  Sguardo attonito della 20/30enne: “Ah! Ma lei vuole un libro religioso . . . ” (Manco le avessi chiesto la Bibbia, la “Summa Teologica” o le Confessioni di Sant’Agostino) e comunque, no, in quell’Ipermercato un libro sulla Natività non l’avevano!

In Cina, da qualche anno, festeggiano anche loro Natale. Alberi, luminarie, shopping e regali! Anche il nazismo, festeggiava il Natale, a modo suo! (se siete curiosi, leggete qua) e persino nell’Unione Sovietica, comunista si festeggiava il Natale (sempre per i curiosi, leggere qui)

Ma del Natale, della nascita di quel bimbo in una mangiatoia a  noi, oggi cosa rimane? Io penso che per chi ci vuole pensare, niente sia meglio del Presepio!
Eccovi, sempre dal blog di Lucyetta, il Calendario dell’Avvento che quest’anno è tutto dedicato al Presepio, io lo sto seguendo dall’inizio, vi assicuro che quando andrò a prendere lo scatolone con la capanna e tutte le statuine del Presepio, le guarderò e le sistemerò con più attenzione!   

Comunque, per la cronaca, anche io e il PiccoloLord stiamo preparando un Presepio, con le statuine di cartone, ieri abbiamo provato a “giocarci” con la storia “messa in scena” dalla nonna, le statuine smontate dal loro supporto, una pecorella data in pasto a Bella . . .  credo che dobbiamo trovare un’alternativa, se non vogliamo vedere tutti i personaggi rosicchiati dalla perfida cagnolina . . . ancora prima dell’arrivo dei Magi

Annunci

9 thoughts on “18 giorni a Natale . . . riflessioni

    • No, Cris, trattasi di cagnolina (odiosamente) rosicchiante-tutto.
      Pensa che quella mattina si è sgranocchiata anche un “supporto” (quei cerchietti scuri che si vedono nella scatola) di plastica, un pennarello formato “Jumbo” e una stella di gomma che fa parte di un gioco di calamite 😦

      Mangiare, del suo ne mangia parecchio e prende anche dei “confortini” per rientrare in casa o per mollare qualsiasi cosa le venga in mente di rubare (non posso lasciare cassetti del comodino semiaperti, ci pesca di tutto) pensa che ho i figli che le controllano il peso, per paura che io la faccia diventare “obesa”! 😀

  1. la mia micia non mangia le statuine, però sale sul ripiano del presepe, si gira e poi rinculando si fa spazio finché non riesce a sedersi nel bel mezzo, tra una pecora e un pastorello, così, con l’aria tronfia di chi vuol sentirsi personaggio per un giorno…
    buona festa! 🙂

  2. eh si ormai si è perso il senso del Natale, come ho scritto anche dalla nostra amica Lucyette :o)

    Speriamo che i bimbi possano riscoprirne il senso vero e non solo quello commerciale!!!

    Io avevo una gatta che, dopo che avevo fatto il presepe, ci si andava a coricare dentro per dormire :oP

    un sorriso

    • Ho visto una foto con due gatti ben sistemati nella capanna (forse bella grande), maBella è una cagnolina e non si limiterebbe a conquistare il territorio, lei farebbe una strage! 🙂
      Comunque è questa perdita del senso del Natale che più mi preoccupa, e la sento anche dentro di me, che pure cerco di non subire il fascino commerciale delle spese pazze . . . ma è vero che la festa (laica e godereccia) si va imponendo sulla Festa (dei cuori) . . . io per esempio che ho ospiti per casa, devo pur organizzarmi un po’, perchè, tra l’altro non mi piace (e non potrei sopportarne la spesa) andare al ristorante! 🙂

      Ciao, Fior

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...