Son cose che fanno piacere

Alla Scuola dell’Infanzia del PiccoloLord l’inserimento (si lo so questo del PiccoloLord è un po’ lungo, ma sta dando buoni frutti) prevede che ad un certo punto la mamma (o la sottoscritta, come sostituta) vengano mandate fuori dall’aula e il bambino continui le attività con maestra e compagni . . . un po’ di lagne sono ammesse, di solito si concentra sul “lavoro”  che stanno svolgendo e si dimentica pure di piangere per un po’.  In uno dei giorni in cui ho fatto la “nonna all’asilo”, è capitato l’episodio che vi vado a raccontare.
Quel giorno, su invito silenzioso dell’insegnante, sono uscita dalla classe . . . in un primo momento sono rimasta nei paraggi, mi sembrava di essere tornata indietro con gli anni, quando fuori dall’aula mi ci mandavano per qualche “intemperanza” (sappiatelo, non sono mai stata una alunna modello, bei voti, ma non sempre un 9 in condotta). Poi ho cominciato a vagare per il corridoio, guardata con curiosità da ogni bambino che passava di lì, salutata con un sorriso dalle maestre. 

Cercando di far passare il tempo ho letto ogni cartellone attaccato al muro, ho così scoperto che una pallina di pongo, buttata in acqua affonda, ma se è modellata a forma di scodellina, resta a galla e altri esperimenti scientifici di questo genere . . . ad un certo punto arriva una maestra e mi saluta,  e mi fa: “Non è venuta la mamma del PiccoloLord oggi?. . . Lei è la sorella?”, lusingata ho risposto: “No, non sono la sorella . . . io sono la nonna del PiccoloLord!” . . . ricevendo con grazia i complimenti successivi . . . Sono cose che ti fanno piacere.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  

Calendario dell’Avvento 2012 ><

Avvento Angioletti

“I ricordi di un Natale alla vecchia maniera sono difficili da dimenticare.” (Hugh Downs)

Annunci

6 pensieri su “Son cose che fanno piacere

  1. Sono delle cose che raddrizzano la strada tortuosa che aveva preso la giornata… Una bellissima “cosa” da nonna! Ah quanto ti invidio…. 🙂 O.T.: da me nevica!

      1. Come in tutte le cose. Ma vuoi mettere essere ripagati da un abbraccio e da un sorriso della piccola “canaglia”? Bacio Fiore! 🙂

  2. Hai davvero ragione tu, io tendo a dimenticare queste cose, nel mare di “pensieri” che mi si sono rovesciate addosso! Ma il piccolo è senza colpe! 🙂
    Dai, trova un paio di giorni per venirci a trovare, passando per Fabriano, è tutta superstrada e poi autostrada, molto comodo e veloce. E poi puoi spupazzartelo, come una zia o una nonna! 😉

    Ciao, Fior

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...