Avete mai trovato una zucchina dritta???

Su Facebook, sotto la foto di una bella zucchina, qualcuno ha scritto (tra le altre cose) queste parole: le zucchine ripiene…che ideona!!! ho l’arnese magico per punzarle e via che faccio un bel buco lungo dritto,semplice no?! …seeeeeeeeee avete mai trovato una zucchina dritta??!! no,tutte curve e col diametro che diminuisce…insomma ci vuol un ingegnere nè!!! aahhh siiii sennò entri giusta ed esci col buco a metà zucchina sul fianco… oppure la scardini completamente e ne puoi far solo sugo..”
Il mio commento è stato: “Io le taglio a metà (per il lungo) e le faccio a “barchetta” . . . più semplici e più buone!” . . .  da qui a decidere di parlare delle “mie” zucchine ripiene il passo è stato breve . . . anche se, ci sarebbero altre e ben più importanti storie da raccontare al mio diario . . . per oggi  un paio di ricette, per il resto, c’è tempo.

11621743-zucchine-zucchina-decorato-con-foglia-di-lattuga-verde-isolato-su-bianco

Sono ricette che ho trovato anni fa, quando ti capitava di leggere su Grazia un’articolo, dove una donna impegnata in carriera raccontava a una giornalista di Grazia che comprava quel giornale per le “pentole” . . . le pentole che segnalavano in ogni ricetta il grado di difficoltà, il giornale era pieno di notizie, di articoli interessanti: poche foto, molte parole. Al centro, un’inserto di cucina (o, in stagione, consigli di bellezza, per la casa o il giardino) io per anni li ho raccolti, ne ho fatti due libroni, le mie enciclopedie domestiche . . . c’è stato un periodo che ogni inserto era pieno di ricette di un solo ortaggio, così ho: “saper mangiare le verdure” – le melanzane, i finocchi, le patate, gli asparagi, le insalata, i pomodori . . . le zucchine.
In ogni fascicolo almeno 12 ricette, e i consigli su come conservarle, come pulirle, quanti tipi ce ne sono . . . una vera miniera di informazioni.
4412_1
Le zucchine ripiene, a casa di mia mamma, venivano preparate trifolate o fritte, non ricordo di averle mai provate ripiene da piccola . . . da mia suocera, oltre che fritte, a pezzi con la cipolla e pomodoro, venivano preparate ripiene. Erano scavate nel centro con l’apposito attrezzo e riempite di un impasto a base di carne, uova e parmigiano. Ho amato molto mia suocera, ma mai le sue zucchine ripiene . . . all’esterno la zucchina era straunta e bruciacchiata, all’interno lessa e insapore e il ripieno ricordava (a vista) un sigaro o qualcosa che non nominerò! Se poi, come capitava, le cucinava prima, era peggio perché lei non riscaldava niente.

Mi sono sempre rifiutata di cucinare anch’io le zucchine ripiene finchè in quei fascicoli ho trovato la ricetta giusta, due ripieni a cui io ho aggiunto il terzo. È una ricetta segnalata con 2 pentole, perciò di media difficoltà, l’unico problema è che piacciono e la gente di casa mia non è da porzioni da “nouvelle cousine”, per cui devo prepararne molte. Ultimamente ho usato, oltre le zucchine “normali” anche quelle tonde. Tutta verdura che abbiamo coltivato nell’orto, per cui con quel qualcosa in più che è dato dal sapore della verdura colta, cotta e mangiata! Il lavoro è laborioso, a volte mi porto avanti preparando parte del ripieno il giorno prima.

Gli ingredienti, a parte le zucchine, (per 8 persone) sono
1° Ripieno: gr 50 di funghi secchi, 2 uova, mollica di pane, latte, sale, pepe, aglio, olio d’oliva extravergine = qb
2° Ripieno: 1 etto di prosciutto cotto, 2 uova, mollica di pane, latte, sale, pepe, aglio, olio d’oliva extravergine = qb
3° Ripieno: 4 patate medie, 2 uova, uno spicchio d’aglio, parmigiano e pecorino grattuggiati, basilico, origano,  sale,  pepe,  olio d’oliva extravergine = qb

La mollica di pane va intrisa nel latte e strizzata.
I funghi vanno “ammollati” per farli rinvenire e poi sciacquati bene (a volte si trovano sassolini o terra), strizzati e tritati grossolanamente.
Il prosciutto cotto dev’essere tritato piccolo, ma non a crema.
Le patatate, lessate (se con la buccia restano più saporite e meno acquose) e schiacciate (se le lessate con la buccia, logicamente le dovrete sbucciare prima, c’era bisogno di dirvelo?) .
Tritate aglio e prezzemolo per i primi due ripieni. Tritate aglio da solo, spezzettate con le mani il basilico per il terzo ripieno.
Inutile che vi dica che ogni ripieno va in una ciotola diversa . . . no??? 
Le zucchine, dopo averle pulite e lavate, vanno tagliate a metà per la lunghezza, e poi sbollentate (in acqua salata) finché la parte centrale è molle alla forchetta,  le tolgo dall’acqua e man mano le metto ordinatamente su una tovaglia vecchia, le svuoto con un cucchiaio, cercando di non romperle agli apici, così sembrano delle barchette.
La polpa cotta, che ho tolto dalle zucchine,  la trito  o la schiaccio con la forchetta e la metto  nel caccia-maccheroni o nel colapasta, così che si liberi dall’ultima acqua.
Quando ho finito, ne metto una parte in ogni ciotola (una ciotola, un ripieno, lo ricordo per chi ha saltato qualche riga) dove c’è già il resto del ripieno. Mi regolo per non mettere troppa o troppo poca polpa, mischio bene ogni ripieno e controllo il sapore. Se è il caso aggiusto di sale e di consistenza, che dev’essere morbida ma non sbrodolata.

Sistemate le zucchine nelle teglie unte di olio (io uso quelle basse da pizza o la leccardiera del forno) . . . io non ungo le teglie prima,  sotto le zucchine ci metto la carta da forno, così mi risparmio un po’ di condimento e qualche “accidenti” nel lavaggio . . . a questo punto, metto poco sale all’interno di ogni zucchina e poi ci distribuisco il ripieno, non a pari della zucchina, ma un po’ di più (per capirci, quasi a ricostruire la forma della zucchina).
Faccio cascare un filo d’olio su ogni zucchina (se non avete unto prima le teglie, passando da una zucchina e l’altra casca quel tot di olio per ungere il fondo della teglia. Una spruzzata di parmigiano su ogni ripieno  e infilate in forno caldo (200°circa, poi, ognuno conosce il suo forno) per mezz’ora o finché non si forma la bella crosticina sopra al ripieno.
images
Ultimamente oltre alle zucchine “lunghe”  uso anche quelle tonde, ma senza la calotta superiore.

Sembra complicato, ma a farlo ci vuole meno che a scriverlo! Provate e fatemi sapere come è andata! 

Annunci

2 thoughts on “Avete mai trovato una zucchina dritta???

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...