Il taglio del . . . pero!

C’era una volta un pero . . . ci riforniva di piccole, succose e buone pere durante l’inizio dell’estate . . . veniva potato, veniva arieggiato, ma niente di più, non trattamenti invasivi, si lasciava fare alla natura . . . 

DSCN4208

Quando la natura fa il suo corso senza troppi “aiutini” da parte degli uomini, produce buoni frutti, ma a volte . . . soccombe alle forze della natura stessa!

DSCN4225

Erano un po’ di anni che sul suo tronco correvano allegre le formiche e nei suoi piccoli frutti si trovavano uovo, larve e vermetti, si scartava, se il danno era lieva, oppure, si buttava il frutto che diventava presto il banchetto di uccellini e altri animali . . . 

DSCN4226

Finché, un pomeriggio estivo di pioggia battente, con tutta la chioma a “fare vela”, il vento impetuoso ha piegato il vecchio tronco, rendendolo pericoloso per tutti, ma specialmente per gli animali di casa e per il PiccoloLord che scorazzano insieme per quella giungla che chiamiamo giardino . . . 

DSCN4229

Ed ecco che all’improvviso, in un pomeriggio di sole, con un pubblico attento e partecipe (con PiccoloLord che avrebbe voluto partecipare attivamente col nonno e lo zio). Il vecchio pero è stato abbattuto . . . segato pezzo pezzo da una moderna sega elettrica . . . 

DSCN4243

Tanto ha lavorato, la povera sega elettrica,  che a un certo punto ha chiesto un attimo di pausa . . . come le biciclette più antipatiche, ha fatto “scendere” la catena! 

DSCN4245
Risistemata al suo posto la catena, la sega ha ricominciato a fare il suo lavoro . . . Il risultato? Tanti ciocchi, tra tronco e rami, pronti per essere “asciugati” nei mesi a venire da vento e sole. Per poi essere utilizzati come brace per future “rosticciate”. . . 

DSCN4246
m
entre per tutti i rametti coperti di foglie, il futuro è incerto . . . all’insegna del principio che nulla si crea e nulla si distrugge, ricicleremo anche l’albero “della nonna”(*) e i rametti si useranno per accendere il fuoco o nella compostiera . . . 

NonnaLa nonna del nonno

(*) Nella memoria dei Figli questo pero era l’albero dove la Nonna sedeva all’ombra nei pomeriggi d’estate quando andavamo a trovarla! 

Annunci

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...