Prepariamoci al Natale (tra sacro e profano) – 2 Decorare

Sono giorni di incontri/scontri, di accordi e di liste, di pensieri su cosa è meglio e su cosa non si farà assolutamente . . . decisioni da prendere

Tra tante cose da organizzare e da decidere, abbiamo anche deciso come saranno le tovaglie di quei giorni festivi . . .
Avendo deciso l’anno scorso, senza troppi rimpianti, che le tovaglie natalizie che giravano da anni per casa potevano venir pensionate senza troppi problemi, quest’anno ci saranno novità!

Nel frattempo vi devo confessare che ho scoperto un blog che mi affascina e mi ha dato nuove idee per la mia casalinghitudine(*) è il blog di Bianca, date un’occhiata, nel post che vi ho linkato ci sono altri link di tavole pronte per Natale, un sacco di suggerimenti.

 

dsc09269 (1)
La tavola di Natale di Donna Bianca 

 

Abbiamo recuperato (che qua tra declutter e spaceclearing si va a rilento, ma si fà) una vecchio tessuto, pesante e damascato, bianco avorio, arrivato non ricordo da dove, grande abbastanza per due tavoli. Abbiamo deciso di comprate dei “runner”, anzi abbiamo comprato la stoffa, lunga e stretta, in varie fantasie natalizie . . . poi abbiamo fatto un orlo (alla meglio, tra me e la FigliaGrande) et voilà, ogni pranzo una tavola nuova!

portacandela-mollette2
Per il resto delle decorazioni della tavola, abbiamo pensato ai vari oggettini che sono stati raccolti negli anni, porta candele e cose così e poi basta, perché deve restare lo spazio per mettere i piatti di portata, con le prelibatezze preparate con professionalità e amore dalla FigliaGrande.

Abbiamo addobbato il cancello che da sulla strada. 
Abbiamo applicato le luci sotto il balcone.
Abbiamo preparato l’albero e il presepe.

Tutto senza nuovi acquisti, perché ci siamo accorte che le cose che abbiamo negli scatoloni sono molte e anche simpatiche (qualcuna è lì ad aspettare da anni, perché 3 figli e quasi 40 anni di matrimonio, sono tanti ricordi) . . . l’unica pazzia l’ha fatta la FigliaGrande, ma è una sorpresa! A dir la verità, piacerebbe fare una pazzia anche a me . . . vediamo come posso fare! cena
Insomma, abbiamo preparato tutto per accogliere le persone che ci vogliono bene e a cui noi vogliamo bene. Ci prepariamo a festeggiare un compleanno speciale. Siamo pronti a vivere al meglio la festa, tra sacro e profano!

presepe.jpg

(*) Il termine è usato da Fiordicactus nell’accezione più ironica possibile o, come viene riportato anche sulla Treccani on line, “che evoca il piacere di vivere nelle mura domestiche” e, aggiungerei, col piacere di creare per se e per la propria famiglia un ambiente gradevole da vivere dove stare con la famiglia, parenti ed amici in armonia. 

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...