Matite levate per Upi – unapersonaintorno

Oggi se n’è andata un’amica di lunga data, con cui siamo passate dalla conoscenza tramite il monitor e i blog ad alcuni incontri nella vita reale . . . Ciao UPI, che la terra ti sia lieve! ❤

martayensid

Sì, credo sia questo il modo migliore per salutarti.

Nel mondo di Harry  Potter levavano le bacchette magiche, e tra le tue mani non ci poteva essere nulla di più legato a te, quanto magico, che non fosse proprio una matita, sufficiente per creare i più mirabolanti ponti di comunicazione tra te e il mondo.

Tu che ci hai insegnato a conoscere la vita segreta delle pallottole di carta;

tu che ti sei avventurata nei meandri della tua personalità per semplificarla fino a mostrarcela una-e-trina in ogni circostanza, e persino sull’altare;

tu che sei riuscita a restituire vigore persino all’antica usanza della maglia della salute infilata fin dentro le mutande quasi a incastro con il resto della biancheria;

sei arrivata in cima alla tua montagna per unirti a ciò che è Oltre, e diventare tutt’uno con l’azzurro che, da sempre, è parte di te.

Insegna agli angeli a disegnare ed…

View original post 180 altre parole

Annunci

2 pensieri su “Matite levate per Upi – unapersonaintorno

  1. “Arrivare in cima alla montagna… per diventare tutt’uno con l’azzurro”.
    Mi commuove un’espressione come questa dedicata a un’amica che si è spinta Oltre! 💕

    1. Marta, l’autrice del post, e UPI erano molto legate . . . tutti noi eravamo legati da una serie di esperienze/incontri . . . magari ne parlerò più avanti! Quando mi è passata questa tristezza profonda! 😦

      Ciao, Fior

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...