La neve agli irti colli . . . ma anche nella Città sulla Costa

Svegliarsi una mattina e non sentire rumori esterni . . . con i cani, fermi sui loro giacigli, che non ti chiedono di uscire . . .   
Alzare la tapparella e rimanere incantati da un bianco totale (o quasi), sia in cielo che in terra  . . .
Chiedersi ancora una volta, cosa c’è di speciale in un evento atmosferico (anche quest’anno) abbondantemente annunciato.

Speciale perché la neve mi (ci?) da un senso di pace.
Speciale perché nella zona centrale della Costa Orientale Italiana è un’evento raro.
Speciale perché ci mette davanti alla fragilità della vita moderna (specialmente da queste parti) davanti alla minima espressione di “forza” della natura.

I più contenti? I bambini, logico . . . poi, a seguire, i carrozzieri!

Già da ieri sera c’erano state telefonate, consultazioni frenetiche della pagina Fb dei vari comuni e messaggi WA fra le varie mamme della classe del PiccoloLord. Si discuteva se le scuole sarebbero state aperte o no, se era il caso di portare i piccoli a scuola o se fosse stato meglio tenerli a casa . . . notizie dalle istituzioni, a parte l’allarme meteo, nulle!

Comunque, quassù in collina, conoscendo il problema principale della zona e cioè la mancanza di mezzi atti a ripulire tutte le strade dalla soffice presenza, abbiamo optato per uno “sciopero” dalla scuola da parte del PiccoloLord . . . anzi, di meglio, abbiamo trasformato il prato in discesa e il cortile di casa in una perfetta stazione per sport invernali. Sono stati invitati alcuni bambini del vicinato e insieme hanno cominciato una battaglia a palle di neve, l’assemblaggio di un pupazzo di neve e, divertimento principale, scivolate sulla neve della discesa con il bob . . . per un’ora, dopo di ché, tutti a casa! Freddo fuori ordinanza e il fatto che ricominciava a nevicare ha convinto tutti! Grandi e piccoli!

Per sera, un po’ per il rialzo della temperatura. Un po’ il passaggio delle auto (con catene o gomme termiche, come imponeva il Comune della Città sulla Costa o con le gomme normali, come ha fatto la maggioranza delle persone). Un po’ che ogni tanto piovviginava, per sera le strade erano di nuovo praticabili . . . anche quelle per la collina.
Ed è stato allora che il Comune ha stabilito, per il giorno dopo, la chiusura delle scuole! Una decisione che i genitori non hanno apprezzato.

Il problema è che oggi, con pochissimi bambini/ragazzi tra scuole dell’infanzia e le altre, alcune scuole si sono trovate con le caldaie del riscaldamento che non funzionavano. Il meteo ha avvertito che durante la notte la temperatura scenderà, di qualche grado sotto lo zero (inusuale a queste latitudini) e una città in “movimento” avrebbe potuto creare disagi, così tutti i ragazzi a casa (genitori, nonni, tate, zie ecc ecc in attività!) e solo chi deve andare a lavorare, al lavoro.

La cosa non mi ha sconvolto più di tanto . . . visto che era da una settimana che ci bombardavano con questo allarme meteo e con le previsioni di abbondante nevicate, mi ero preparata una dispensa ben fornita, un frigor con la sua bella scorta di cibarie varie. 
L’unica paura (sempre fomentata dai “media”) è stata che il contatore dell’acqua si rompesse, ma tra i consigli del NonnoPapà e quelli di un paio di idraulici (tra i papà della classe o del catechismo) siamo riusciti a scongiurare anche questo effetto collaterale di quella che, in altri luoghi e in altre latitudini è una semplice e abituale nevicata di media intensità. 

Il mio pensiero, a quest’ora, va alle piante e ai fiori . . . speriamo che i danni siano contenuti (buona parte delle piante in vaso, a rischio, sono state portate al coperto)! 

Buona notte

 

 

 

 

 

Annunci

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...