Archivi

Una giornata particolare!!!

Copiando il titolo di un libro: Volti e stupore”  ecco come potrei intitolare la mia giornata al Meeting di Rimini.

 

Cominciando dal principio, mi aveva invitato Factum, e ci stavo pensando . . . non perché Factum non meriti, ma . . . la strada . . . le spese . . .  io, che c’entro col Meeting di Cl . . . ero indecisa, anche se l’idea di vedere da vicino questa realtà mi stuzzicava e la voglia di rivedere qualcuno che già conoscevo e di conoscere qualcuno che era solo una fotina quadrata sul mio monitor, mi tentava!
Poi, Giorgetto ha fatto sapere che il lunedì ci sarebbe stata la presentazione del CD  . . . “ciò che c’è” !
L’Udmv, organizza in modo di avere le ferie . . . il lunedì si può partire!

Messaggi in PVT, telefonate, messaggini al cellulare  . . . e finalmente, alle 8,30, siamo in strada . . . un bel po’ di traffico da Civitanova a Rimini, si arriva da Giorgetto, che con i suoi figli ci accoglie calorosamente, un pranzo veloce, sul Porto Canale . . . a base di piadine Doc, un rapido giro per vedere il Porto Canale, (progetto di Leonardo da Vinci) e la parte vecchia della cittadina . . . poi, via, alla Fiera di Rimini!


Siamo alla ricerca del padiglione dedicato ai ragazzi, dove ci sarà lo spettacolo per il CD! Appena al di là di questo padiglione c’è quello del CdO, dove dalle 14 alle 15, si possono incontrare quelli di SamizdatOnLine . . . tra cui, Factum e Graciete, che ci aspettano!
Camminiamo guardandoci in giro, le cose da vedere sono tante, le persone, sono accalcate. In un grande spazio aperto, sotto una volta che richiama la chiglia di una nave, ci sono gruppi che parlano, persone che ascoltano una conferenza . . . suona il telefono, è Factum che chiede: “Ma dove siete?”, rispondo “Siamo qua, nello spazio CdO, tu, piuttosto, dove sei?” e lui: “Io sono esattamente al centro!” mi giro verso un grande “gazebo”, lì vicino . . . e lo vedo . . . l’atmosfera di “rimpatriata” è al massimo, baci e abbracci con Factum, Natanaele, Sguardo leale . . . e poi, le presentazioni agli altri, presentazioni, un po’ strane, prima il nickname, poi il proprio nome, (ma logicamente, il nick mi è più famigliare e continuo a chiamarli o a pensarli così . . . ) Graciete, che finalmente conosco, dopo un anno di commenti in giro per blogs . . . Cuore di Pizza, e Islemoon che mi chiedono notizie dei miei corsi, per me è un’emozione, che si ricordino persino delle mie piccole cronache semiserie!

L’Udmv, che viene salutato e presentato così: "l’Uomo della sua vita" . . . (anche se poi, logicamente, gli chiedono il suo nome!) è sempre vicino a me! Vedo altra gente, di cui non ho ancora saputo il nome . . . nel frattempo Giorgetto e i suoi figli, sono andati alla libreria del “villaggio dei ragazzi” dove si svolgerà la presentazione.
Noto gente nuova, e a uno di questi, vicino a me, chiedo: “E tu, chi sei?”,  mi risponde: “Bruno dal Corso . . . “ non lo faccio finire, che esclamo: ”Vino e Mirra! lui, stupito mi fa: “come . . . chi sei?” . . . sorrido e gli dico “Sono Fiordicactus, ma non sapevo che venivi anche tu!” . . . e proseguiamo la conversazione . . .

L’ora della presentazione, si avvicina e ci spostiamo in un nutrito gruppetto per applaudire  questi cantanti, animatori, musicisti, che si esibiscono per una folta platea di bambini entusiasti!

Dopo, sentita anche l’ultima canzone, proprio quella scritta, musicata e cantata da Giorgio, con la sua splendida figlia, eccolo arrivare e ci presenta (a me e all’Udmv) sua moglie! Lei e i ragazzi devono ripartire subito per una festa di compleanno!

I gruppi si disfano e si ricompongono, torniamo al Gazebo dove si incontrano quelli di SOL, rivedo con piacere Don Gabriele, e l’Enrico L . . . degli altri, ognuno ha qualcosa da vedere (incontri, conferenze presentazioni) noi due (l’Udmv e io), non siamo organizzati, e giriamo, arriviamo al punto “shopping” dove pensavo di incontrare Pupanna, che, mi dicono arriva più tardi!  Passiamo per lo stand dei “Tipi Loschi”, ma non troviamo nessuno di quelli che conosciamo

!
Squilla il telefono, è Factum dice: Io e Giorgetto, siamo qui, al bar vicino alla piscina!”  . . . ci avviamo e, per la prima volta, da quando siamo qui, ci sediamo! Factum rintraccia Fausto Leali e  dopo di lui, Profemate, e Vnnvvvn . . . si sta un po’ in chiacchere, e poi si rientra, sempre nel “villaggio ragazzi”, (ci si ferma, giusto il tempo di una foto). Fausto ci fa vedere i tre figli  e ci presenta a sua moglie . . . (sempre, nick name e solo dopo, il nome . . . queste mogli, come mio marito, leggono i nostri blog o sanno comunque dei nostri post, dei commenti!) E’ buffo, se si pensa a tutto quello che di male si racconta degli incontri sul Web, vedere noi, incontrarci di persona, con tutta la famiglia a parlare di figli e di blog!

Graciete è molto impegnata e propone di vedersi per la cena, quel sant’UDMV, anche se poi deve guidare lui, dice di sì!

Andiamo a cercare di nuovo Pupanna, e non trovandola, Gio’ telefona, lei, gli dice che è in partenza, perché si è sentita poco bene, ed è costretta a tornare a casa . . . peccato, dovremo trovare un’altra occasione!

Giriamo e giriamo ancora, sempre da soli, una visita a tanti stand, uno sguardo alle code davanti alle mostre e desistiamo! Ci accorgiamo che c’è ancora molto da vedere, tra cose e persone, davvero ci vorrebbe una settimana . . . ogni tanto passa, come chiuso in un’ostrica, un politico, un paio li riconosco, ma è difficile riuscire a  vederli! Al centro c’è lui, il politico, con qualcuno, che presumo suo anfitrione, poi le guardie del corpo, poi il servizio d’ordine, infine i carabinieri . . . chi sta semplicemente camminando, si deve spostare contro il muro . . . il gruppo, viaggia compatto!

Suona di nuovo il telefono, è Graciete :” Ci vediamo, con Giorgetto, vicino allo stand di Tracce!”  . . . siamo lì a due passi e ci arriviamo subito e troviamo Giorgetto, poi arriva Graciete che ci guida al Ristorante del Banco Alimentare . . . coda anche qui . . . poi, finalmente . . . un bel tavolo, da 4, grazioso, il mangiare è buono, e ben presentato . . . il cameriere, volontario, simpatico! E c’è addirittura un “Vittore” che ci spiega molto esaustivamente cosa è e a cosa serve il Banco Alimentare . . . Ancora conversazioni interessanti.  Giorgetto, alla fine, deve scappare . . . alcuni di quelli che suonano nel CD, fanno uno spettacolo per i grandi e lui ha promesso di esserci! Restiamo con Graciete, e continuiamo a conversare, finchè, anche lei si ricorda di un appuntamento serale . . . saluti e baci, promessa di rivedersi . . .

Si riprende la strada di casa, quanta gente, quanto entusiasmo . . . quanti amici, quanti blog fatti persona! Davvero una giornata spesa bene . . . da mettere nei ricordi! E, se possibile da bissare un altr’anno!

PS. se qualcuno l’ho dimenticato, non è per cattiveria, ma per stanchezza!