Archivi

Traguardo Prevenzione 1 – Invito

Mettiamocelo in testa, la prevenzione è meglio farla!

Conosco un paio di cancer blogger, quelle donne che quando hanno scoperto di avere un tumore,  invece di chiudersi in casa e soffrire da sole, hanno deciso di raccontarsi, hanno aperto un blog e hanno iniziato a scrivere della loro esperienza e della loro vita. Julia ci ha “tirato fuori” un libro che viene venduto per finanziare un’associazione di auto aiuto alle donne malate di tumore al seno . . . Julia (che ha concluso quello che lei chiama “blog-terapia”, ma spero continui a raccontarsi in un nuovo blog), Zia Cris (che è diventata negli anni quasi una sorella) e le altre che conosco solo virtualmente (e che, può darsi le abbiate viste anche voi, ho visto e sentito in Tv) in ricordo di Anna Lisa hanno fondato, con la mamma e il marito di Anna Lisa, un’associazione col suo nome. Tutte, ma proprio tutte, quando parlano di questa “bestiaccia”  (così Anna Lisa chiamava il cancro al seno che le era stato diagnosticato a trent’anni, nel 2008) insistono che bisogna fare prevenzione, che bisogna fare i controlli . . .

Così, quando ho letto sul blog di Francesca il post “Traguardo Prevenzione” me lo sono letto ben bene tutto e ho pensato che questa volta sarebbe bello fare questa passeggiata, anche se i controlli li faccio (più o meno) regolarmente, vado a vedere un po’ delle persone che ho conosciuto nel gruppo Traguardo Prevenzione su Fb, vado a fare una passeggiata (se riesco a camminare per tutto il lungomare), vado a informarmi bene e, se non c’è troppa gente, magari riesco anche a parlare con un dottore . . .

Spero di trovare tante persone che conosco, spero di conoscere le persone che troverò lì (e che fin ora ho conosciuto solo virtualmente) e spero che, sempre più, le persone si ricordino che prevenire è meglio che combattere  . . . Ah! Per ultimo, spero che ci sia il sole, malgrado le previsioni meteo!

Anna Lisa – Per non dimenticarla

Poco più di un mese fa, il 4 ottobre, moriva Anna staccato Lisa, una ragazza, poco più grande dei miei figli, che ha affrontato la grande prova della (o delle) malattie che le sono piovute addosso, in pochi anni, con una grinta, con un sorriso e con una fede che pochi hanno e riescono a dimostrare.

a persone così non attraversano la vita senza lasciare traccia, se non l'avete ancora fatto, leggete (dall'inizio) il suo blog. Dalla prima all'ultima pagina.
 

 

L'ultima pagina, l'ultimo post, non l'ha scritto Anna Lisa, ma suo marito Andrea (ricordate il matrimonio a Ferragosto, ne parlarono Tv e giornali) e la sua Mamy, sua madre.

Per chi non l'ha ancora letto, metto qua l'inizio e il link: " Dal 4 ottobre la nostra Anna Lisa non c’è più.

Sappiamo quanto lei abbia ricevuto conforto da questo blog, da tutti voi che avete letto i suoi post, la avete incoraggiata, le avete scritto, avete sperato insieme a lei e a noi.

Di questo vogliamo ringraziarvi e chiedervi di non dimenticarla." (e poi, continua . . . clicca qui, per leggere il resto)

Per non dimenticarla, Andrea e Roberta, assieme alle amiche di OLTREILCANCRO, hanno deciso "costituiamo un’ associazione di volontariato con lo scopo di raccogliere fondi per assegnare una o più borse di studio a giovani ricercatori che lavorino sul tumore alla mammella cosiddetto triplo negativo, la bestiaccia che ha colpito Anna Lisa."  

Da adesso in poi, tutte le notizie le troveremo cliccando su  Oltreilcancro, o sul banner che trovate nella colonna a lato!

Per non dimenticarla!
Dada    

Giveaway – per una buona causa

 

  

Sono sicura che ve ne siete accorti, c'è qualcosa di nuovo oggi nell'aria, anzi d'antico . . . il banner nella colonna qui a fianco, il banner di un'iniziativa che avevo già segnalato, nella quale credo e per la quale ho dato il mio modesto contributo.
In attesa di poterlo sfogliare di persona,
ecco qui potete trovare l'anteprima virtuale.  

Ricordate, correva l'anno . . . no, correva il mese di maggio e vi avevo segnalato questa inziativa  ebbene, il libro è quasi pronto . . . pensate,  domenica 30 ottobre 2011 dalle 16.30 alle 19.30 in occasione dell'incontro mensile di fine mese del gruppo Stitch'nd Spritz! Trieste verrà presentato il libro e i  "23 progetti di maglia e uncinetto per la ricerca contro il cancro".

Questo progetto, nato un anno fa, in ottobre, mese della prevenzione del cancro al seno, é nato con la speranza che le tante storie che non hanno un lieto fine siano sempre meno, che la persone imparino che queste cose non succedono solo agli altri, che le donne imparino ad amarsi e a conoscersi.

Il progetto è stato portato avanti da un gruppo di sferruzzatrici indomite: impiegate, casalinghe, medici e infermiere, mamme e nonne, zie e sorelle, che in ogni momento libero in cui gli impegni si fanno meno pressanti prendono in mano ferri e lana e iniziano a creare.

E così hanno deciso di mettere a frutto la loro passione e il loro talento per raccogliere fondi per la ricerca: tutto quello che verrà raccolto sarà interamente dedicato alla LILT, la Lega Italiana contro i Tumori.

Per chi si trova da quelle parti, le ragazze di Trieste vi aspettano presso la libreria Knulp, per sferruzzare come sempre e farvi conoscere più da vicino il libro.

 

 


 

È ora di essere tutte unite . . . contro il cancro

Da quando ho scoperto di essere affetta dalla Sindrome LqA, ho conosciuto (virtualmente) un sacco di donne giovani e diversamente giovani, ci si scambia consigli, modelli, pareri. Mi si è aperto un mondo nuovo . . . ad un certo punto, qualcuno ha avuto lidea e tutte ci siamo trovate d'accordo sul fatto che oltre che lavorare a maglia (knitting) e/o a uncinetto (crocheting) per il nostro piacere e per i nostri parenti e amici, si poteva fare qualcosa di veramente importante . . . un libro di modelli, racconti, interventi di esperti, da vendere e col ricavato, aiutare la ricerca.
 

 

 

È di questi giorni la notizia che è stato indetto un Giveaway! Questo evento, molto importante per noi, è mirato a fare tanta tanta tanta pubblicità per il nostro libro, per farlo conoscere e, in un futuro, venderne molte copie per guadagnare tanti soldini che andranno alla Ricerca contro il Cancro.


 


 

Chi può partecipare: chiunque abbia un blog, un account FaceBook o Twitter. Insomma non anonimi.

 


Durata: da oggi (ahahah) fino alla fine della scuola, il 10 giugno.
Come si partecipa: per inserire UN commento a
questo post, segnatevi come Follower (sostenitore, lettore) del blog "Unite contro il cancro" e condividete il nostro Giveaway (concorso a estrazione) sulla vostra piattaforma preferita: nel vostro blog sulla barra laterale, o su FaceBook o su Twitter o su dove volete voi, basta che sia pubblico.

Ah, ops, come dite, qual'è il premio?
Certo, ora lo dico, non ce ne scordiamo mica!
Il primo estratto vincerà 4 deliziose matasse della pura lana RedLizard tinta a mano dalla nostra mitica
Tibisay.
Forza, partecipate numerose e… condividete!!!