Archivi

Mia mamma l'ha sempre detto!

Come ogni anno, con l’inverno, arrivano i malanni di stagione, tra cui raffreddori e influenza . . .
Come ogni anno, se ne parla in Tv, nei telegiornali e nelle trasmissioni del mattino . . .
Come ogni anno, le mamme fanno le raccomandazioni e i figli pensano: "Che lagna!" (quando sono gentili). . .

Raffreddore

Poi, ecco all’improvviso, su un giornale trovo le raccomandazioni, nientemeno che del "Centre for disease prevention and control" europeo, per cui, una cosa seria . . . penso a qualcosa di nuovo, di fondamentale, di quelle cose che, scientificamente ti cambiano il modo di vivere . . . vado avanti a leggere e, sorpresa, le stesse cose che mi ha sempre raccomandato mia mamma!

" Oltre alla vaccinazione, che molte famiglie ormai propongono anche alle badanti, per limitare ulteriormente il rischio del contagio influenzale, esistono altre utili misure di prevenzione. Recentemente, il Cdc (Centre for disease prevention and control) europeo ha raccomandato misure apparentemente ovvie, ma forse, proprio per questo, spesso sottovalutate: il lavaggio delle mani, che risulta fortemente raccomandato. Appena un gradino più sotto si pone l’igiene respiratoria (coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, lavare i fazzoletti, eliminare subito quelli di carta contaminati).

Mai come quest’anno, bisogna ricordare a certi "eroi" che andare a lavorare con l’influenza costituisce un atteggiamento che nuoce non solo a sé stessi, ma anche, e a volte soprattutto, agli altri. Infatti, il Cdc raccomanda l‘isolamento volontario a casa delle persone afflitte da malattie respiratorie febbrili, specie in fase iniziale. "

Famiglia Cristiana – Lo specchio della salute

Chissà se poi la gente li ascolta, o se continua indifferente a starnutirti in faccia e a prendere quelle pastiglie che, anche se sei ammalato e hai la febbre, non ti fanno perdere le 2 ore di tennis, le 3 cene con gli amici, le 4 uscite per happy hour e soppratutto le 5 occasioni di andare a ballare, in locali surriscaldati, con l’aria viziata e un mucchio di gente da infettare!  E meno male che è solo raffreddore o influenza!