Archivi

L'ha detto lui . . .

Ieri sera, ora di cena, io preparo la tavola. Lui, prende un cerotto e lo sistema su un dito della mano!
Ieri sera, ora di cena, io ho preparato la tavola. Lui, esclama: "Sono proprio scemo!"
Ieri sera, ora di cena, io, mi giro a guardarlo e lui, ridendo, mi spiega: "Mi sono fatto un taglio sul dito, questo (e mi mostra il medio), siccome non usciva più il sangue, ho messo il cerotto, senza vedere bene il taglio, e ho sbagliato dito (e mi fa vedere il cerotto sull’anulare)  . . . non so proprio come ho fatto!"

Pensa che ti ripensa, ha scoperto il perchè di questa confusione (e io dovrei preoccuparmi, se non avessi altri e più gravi pensieri), guardando il dorso della mano, il medio, risulta il 2° dito (escludendo il pollice), se girate la mano, come ha fatto lui, per mettere "bene" il cerotto, il secondo è l’anulare! La fame, la stanchezza . . . l’età, hanno fatto il resto!

Visto che non sanguinava più e che era tardi, è andato a letto col cerotto sul dito sbagliato, l’ha sistemato stamattina!

Cicogna, di nuovo in volo! Più altre novità!

Ecco, non ho molto tempo in questi giorni e ne aprofitto . . . questo è un diario?
Perciò vi aggiorno sulle vicende della famiglia, se a qualcuno non interessa, perchè insiste a passar di qua a leggere? Vada da un’altra parte!

La Figlia Putativa: si coccola la piccola "Carito", che domani festeggia il primo "compimese"! Sua mamma le ha mandato una "zanzariera" per la culla, di tulle, con applicati dei bei pupazzi, tutti fatta a mano da una zia, e una copertina, a uncinetto, con tanti "ragnetti", lavorata con un filo sottile sottile! La bimba cresce adeguatamente, ha già avuto il suo primo raffreddore, superato!

La Figlia Grande: ha fatto gli esami, e mi ha comunicato una notizia, che per un qualche minuto, mi ha lasciato senza parole! (dite che è difficile???) Mi ha detto che devo prepararmi, tra un po’ di mesi, dovrò assistere ad un altro travaglio! Abbiamo una nuova cicogna in viaggio!
Io e il futuro nonno, siamo qui che ci chiediamo:,"Ma come, aspetta un bambino??? Sembra ieri che è nata!"

Il Figlio: ha deciso che doveva sistemare la sua camera, visita al sito dell’Ikea, visita all’Ikea, ritorno e parcheggio di pacchi, voluminosi, in garage! 1° fine settimana.
Ha iniziato a smontare la camera vecchia, spostare roba in giro per casa, comprato la pittura, corteggiato suo padre, finchè il sant’Udmv, ha pitturato mezza camera. Una parte di rosso, il resto di bianco regolamentare, borbottando che non si fa così, che rimane in giro troppa roba, che la roba si sporca! Montato mezza camera nuova! 2° fine settimana.
Ha spostato altra roba tra casa, pattumiera e di sopra, ha convinto il padre che era necessario pitturare di bianco anche l’altra metà della camera. Il padre, l’ha accontentato, borbottando che non si fa così, che rimane in giro troppa roba, che la roba si sporca! Ha montato un divanetto, bianco. E’ ripartito per l’Ikea . . . chissà a comprare che cosa! 3° fine settimana.

La Figlia Piccola: non so a che punto è con l’Università, gli esami e la tesi, perchè ogni volta, cambia discorso, ma mi ha fatto sapere che il film al quale ha partecipato (come comparsa, e come "non so che" della produzione) sarà finalmente nelle sale, in Toscana, dal 27 marzo!
Se volete saperne di più, guardate qui

I tre "generi": di loro, si sa che stasera saranno tutti e tre lì a guardare la partita . . . il derby Milan – Inter o Inter – Milan,  non so!
Il papà di Anna, genero "putativo", tifa Juventus . . . il "genero" grande, suo fratello e "ragazo" della figlia grande, tiene per il Milan. . . l’altro, il "genero" più giovane, e "moroso" della figlia picola, per l’Inter . . . sono già state fatte telefonate di reciproci, affettuosi, sfottò! Domani mattina saprò chi è il più felice dei tre! Vinca il migliore, la palla, si sa, è rotonda! 

L’Udmv: dopo che è da stamattina che bazzica sul Pc, a guardare le web cam della spiaggia, delle montagne, il sito del meteo dell’Areonautica, è arrivato a lamentarsi, perchè io sono qui a scrivere!

Io, la povera fiordicactus: che ci volete fare, la domenica ne avrei un sacco da fare, ma poi, quando è ora di andare a dormire, mi accorgo che ne ho fatte ben poche . . . quasi quasi, mi sdoppio in quattro! 
E domani, si ricomincia il corso, al quale mi sto divertendo, sto imparando un sacco di cose, sto conoscendo persone veramente simpatiche! Ma di quello ve ne parlo un altro giorno! 😉

Poster Mi sdoppio in 4  n. 2

Adesso devo scappare, il figlio è tornato, e l’Udmv, ha voglia di pizza, vado a cucinare!
Ciao a tutti voi che avete pazienza e vi divertite a leggere le "cronache semiserie" di una casalinga per niente disperata . . .
 
 

Caro Diario

Caro Diario,
eccomi finalmente qui, passata la grande ondata delle Feste di Natale, a raccontart
i le cose più importanti di questi giorni . . .

La sera della vigilia, sono tornata a casa verso le 20,00 . . . avevo lasciato le mie istruzioni all’Uomo della mia vita (io al pomeriggio lavoravo, lui no!).  Una di queste era: "leggi la ricetta sul giornale, e fai come è scritto lì", risultato su due piatti di pesce, ne abbiamo mangiato uno solo, quello che: "c’è solo da accendere il forno". . . ma dopo un piatto di risotto di mare, ci è bastato abbondantemente (avendo io già mangiato un po’ del mio fegato)!

Il giorno di Natale, passata la mattina come gli assistenti di Babbo Natale, a preparare pacchetti e pachettini!  Siamo andati a Messa, e ci siamo trovati in un punto dove c’erano famigliole, con un figlio o due in età scolare, e noi, l’Udmv, il nostro "bambino" con tanto di barba, ed io, . . . commovente! Nella chiesa che più piena non si poteva, un frate ha cantato, "a cappella", tutte le strofe della canzone "Astro del ciel" bravissimo, senza nemmeno un’esitazione!
Una scappata dal fratello dell’Udmv, Per scambio di doni . . . mia cognata mi dice che il regalo per me ce l’ha, ma siccome non è convinta, non me lo da . . me lo darà! Io regalo alle bis nipoti, il CD alla cui preparazione ha collaborato Giorgetto! 

Per il pranzo siamo stati invitati dalla figlia grande, . . . che ha sempre criticato le nonne perchè cucinavano "le solite cose di Natale" perchè facevano "porzioni troppo abbondanti" . . . e che, almeno questa volta, è caduta negli stessi vizi! . . .
Pomeriggio, una scappata in visita alla figlia putativa, che, causa strapazzi dei preparativi, e del cucinare, era ferma a letto, perchè, ormai manca qualche settimana al parto, e aveva mal di schiena . . .
Poi, tutti dal fratello piccolo . . . in attesa che arrivassero gli altri, nella migliore tradizione, abbiamo guardato un film per famiglie, in TV c’era: "
Come d’incanto" scelta felice, non volava una mosca!
Dopo, quando sono arrivati tutti, (tutti reduci dai pranzi pantagruelici con le rispettive suocere, cognati e cognate, nipoti!) abbiamo fatto una  recita estemporanea e frammentata (ognuno una parte) della poesia
"La notte Santa" di Gozzano . . . lo scambio dei regali, con una confusione di carte, nastri e fiocchi, qualche sorriso, qulalche delusione  . . . telefonate comulative, prima al nonno e poi alla figlia piccola, che hanno festeggiato da un’altra parte d’ Italia . . .
Dopo una certa ora proposto un bel brodo caldo, rifiutato . . . proposti dei crostini con la spuma di prosciutto, finita in  quattro e quattr’otto!

A Santo Stefano, il fratello piccolo doveva partire con la famiglia e il camper . . . dopo un bel po’ di telefonate fra i due capi famiglia . . . problemi di batteria e di contatti elettrici . . . proprio mentre metto la tovaglia, sento dire "Va bene, vieni qui . . ."  Quando sono arrivati, ho semplicemente aggiunto un po’ di brodo alla pentola dove già stava scaldandosi . . . qualche piatto in più sul tavolo, la cognata ha portato in casa i pacchetti con i suoi avanzi di Natale, io, ho tolto dal frigor la ciotola di scorta della spuma di prosciutto ed ecco, pronto un pranzo degno del giorno dopo Natale, per finire . . . panettone, torrone, spumante!

Verso le 17 se ne tornano a casa loro, la partenza è rimandata a domani . . . noi due, l’Udmv ed io, riusciamo ad andar dall’altra nipote con bambini piccoli, ai quali regalo l’altro CD di "Ciò che c’è", loro lo ascoltano subito . . . Passiamo anche dalla cognata (sorella dell’Udmv) che, bontà sua, ogni anno mi regala un bel "fristingo" . . . che Natale è senza il "fristingo"?

Ma la cosa più divertente del giorno di Santo Stefano, è stato, quando, al momento della cena, ho pensato ad una persona, e ho detto all’Udmv, "Adesso lo chiamo e gli dico che ho un fristingo, da 1.600 grammi . . . mentre prendo il telefonino . . . "Driiiiiinnnnnnnn", rispondo ed era lui, il mio quasi gemello che, essendo nelle Marche ci invitava ad andare a trovarlo, sù, verso la fine della regione . . . dopo un paio di spiegazioni al mio "autisto" tutto concordato per il giorno dopo!

Ed eccoci, caro diario, a ieri, sabato di "ponte" mattinata di lavori in casa, lava i panni, stendi, riordina, e sopprattutto, un giro in ricicleria con vetro, carta, plastica e lattine, accumulata nell’ultimo mese . . . telefonata del fratello che conferma che è arrivato di là degli Appennini, senza grandi problemi . . . Pranzo, caffè e poi, partenza verso la provincia di Pesaro . . . otttimizzando il viaggio, ci siamo fermati una mezz’oretta presso la Santa Casa di Loreto, recitato una preghiera per parenti, amici e conoscenti, un ringraziamento per l’anno trascorso, che benchè "bisesto e funesto" è passato e in famiglia c’è ancora amore, allegria e armonia!
Arriviamo e saliamo in paese che è buio e nevica . . . grazie al telefonino dopo poco arriva
Factum ad accompagnarci dove è casa sua, conosco finalmente sua moglie e la figlia . . . un po’ di chiacchiere, sui blogs, sui bloggers, sulla famiglia e le solite cose . . . facciamo un giro per il paese, che vi consiglio (se volete notizie, io sono qui) e poi, andiamo a cena . . . è bello stare insieme, qualche chiacchiera ancora, a casa loro, e poi, la partenza.
Sull’Autostrada segnalazioni di possibili nevicate,  meno male che non se n’è vista molta di neve, mentre ci passavamo, perchè tra i camion che sono ripartiti, la strada che è un cantiere continuo . . . la neve, non ci serviva proprio!
Siamo stati proprio contenti da aver rivisto un amico e conosciuto la sua famiglia!
E questo mi ha portato a riflettere sul fatto che tutti quelli che mi conoscono, se appena accenno al fatto che scrivo e leggo i blogs, pensano che sia un richiudersi, un perdere 
qualcosa in termini di rapporti umani . . . mentre per me, è proprio il contrario! Ma questa, come si dice "è un’altra storia"!

Adesso, scappo, ce ne ho di cose da fare . . . non posso perdere tempo col Pc, altrimenti, magari, mi staccano la connessione! In certe cose, i miei uomini sono fermi al Medioevo, la mamma, deve fare la "MAMMA", non la cyber-mamma

la figlia piccola su Google maps . .. incontri inattesi!

Sabato scorso, pomeriggio, sono al lavoro, telefona l’Udmv: "Ho visto la figlia piccola sul computer!" . . .io faccio un rapido ragionamento e rispondo: "come, sul Pc del figlio?"  Il nostro non ha il modo di vederla sulla web cam! Non ho Messenger o simili  . . .  lui insiste: "No, col nostro, su Google!" . . . "Su Google???" sono stupita, non ha ancora vinto l’Oscar, per che cosa è su Google??? Finalmente si decide a svelarmi il mistero " Stavo sulle mappe di Google, sono andato a cercare la sua via, adesso c’è un nuovo sistema, oltre ai tetti, si può vedere la strada . . . sono andato a vedere la via dove abita la figlia picola, ho visto una figura, h o ingrandito e ho visto la figlia piccola!"

Vai alla home page Google Maps

Inutile dirvi che essendo come san Tommaso, appena tornata ho voluto vedere questa novità, ed eccola lì, la figlia piccola, mentre cammina sul marciapiede della sua via.
Telefonata doverosa all’interessata, meraviglia anche da parte sua. Il moroso va su Internet e controlla, dopo un po’, ci comunica che non una, ma ben 5 voltae è stata ripresa mentre cammina verso casa!

Volete sapere dove sta??? Naturalmente a Roma, cercatela, una ragazza carina, vestita di nero, scarpe di ginastica e zainetto a spalla! Semplice no???

Francy

Ecco, vi lascio una foto, così la ricerca è più semplice! :-DDD

Non tutti gli scioperi vengon per nuocere!

Sono qui, reduce da una notte in bianco, causa un forte raffreddore e un po’ troppa pizza! Ma sono molto contenta!

La cosa è andata così: l’Udmv, mi ha attaccato il raffreddore, e io l’ho preso, più forte di lui, con mal di gola e naso gocciolante! In più, la figlia piccola e il suo "moroso", che erano venuti da Roma per un fine settimana di compleanni (3 compleanni in 4 giorni), hanno scoperto, solo quando erano già qui, che lunedì (ieri) c’era lo sciopero dei mezzi pubblici. Niente problema, un amica, li aveva rassicurati al telefono: "vengo io a prendervi con l’auto" . . . ieri, al momento di partire chiamano l’amica che li doveva andare a prendere e questa gli dice: "qui a Roma è un delirio, non ci si muove, restate lì fino a domani". Presi accordi per il lavoro, tutto ok, la partenza viene rimandata!
Non tutto il male vien per nuocere, non ci sono altri impegni, amici e parenti salutati, si organizza una seratina in famiglia, chiamata la figlia grande, che partecipa volentieri, si compra il necessario per un po’ di pizze, io vado al lavoro, loro due, a fare la spesa.
Alle 19,00 chiuso col lavoro, iniziamo la parte culinaria . . . e il risultato sono una teglia da cm 40 x 60 di pizza margherita col prosciutto che va bene per tutti, un altra della stessa misura, di pizza con porri, formaggi e speck, altre teglie minori con le sfizionsità che ognuno preferisce . . . Wurstel, mais, acciughe e chi più ne ha, più ne metta . . . (quando fanno spesa i figli, la fanno alla grande, per cui la roba era ottima e abbondante).

La serata è iniziata un po’ ringhiando . . . avendo ognuno dei figli un cane, che si sente molto "figlio unico", quando la figlia grande è arrivata col suo "Piccolo" che è un incrocio di un Labrador con un "non si sa che", il cane di casa, che è un bastardino molto simpatico, finchè lo si lascia quieto, e la "canina" della piccola, una mezza Yorkshire e mezza "vattelapesca", è scoppiato un putiferio di cani abbaianti, ringhianti e saltellanti . . . il più grosso (come mole) era  quello che scappava.

Il figlio è emerso dalla sua camera, urlando che noi non capiamo niente, che la casa è il territorio del suo cane, che ha ospite la "canina" e non sopporta l’altro . . . (insomma, vi spiego, questi cani, presi a due alla volta, giocano, se sono in tre, litigano) . . . la figlia grande l’ha presa come un offesa personale ed è uscita lei e il cane, per tornarsene a casa . . . recupero dei due, esilio dei cani piccoletti in una camera, siamo riusciti a sederci a tavola, gustarci le pizze e una conversazione famigliare. Non oso immaginare cosa succederà quando, un domani, avranno dei figli!!!

Inutile dirvi che l’Udmv, era al settimo cielo, tutti e tre i figli a casa, insieme!

Valeva lo scotto di una mezza notte in bianco . . .

Vi do a grandi linee le indicazioni per assemblare una pizza con porri, formaggi e speck, l’avevo trovata in un giornale, ma chissà dov’è, è facile e ormai la faccio a occhio!

Pulite, lavate e tagliate a listarelle i porri, (quanti, dipende) fateli appassire in una padella con olio, un po’ di burro, sale, pepe e, se serve, un goccio d’acqua. (per me, più cuoce meglio è, ma ognuno si regoli come crede) 
Stendete la pasta da pizza (fatta in casa o  comprata, vedete voi) sulla teglia,lasciando un bordo.
Ricopritela con i porri cotti, e con formaggi dal sapre dolce, che fondono (io uso Fontina, Asiago, Montasio, ieri per 6 persone, 3 etti circa in totale fra i tre tipi)) e metteteci sopra lo speck a fettine, fino a coprire il tutto. Per quelli che non gradiscono lo speck, penso sia buona anche senza. Forse, però sarebbe opportuno che i formaggi restassero "racchiusi" tra i porri e sopra un po’ di burro e parmigiano!
Infornare in forno ben caldo, per 15/20 minuti a secondo del vostro forno. Togliere quando è cotta la pasta (qui ognuno ha la sua esperienza) cioè quando prende quel bel color marroncino
.

Buon Appetito, ma attenti perchè scotta!

Nunzio vobis, magno gaudio …

Vi annuncio, con grande gioia . . .

(specialmente la mia, ma soprattutto qulla del figlio che non viene più "disturbato" da me) . . . che finalmente è arrivato a casa il nuovo PC, nuovo di pacca!

Dopo più di un mese di travaglio, ecco finalmente arrivare il nipote, con lo "scatolotto" del PC . . . nero e grigio satinato, very chic, un bel bottone, a forma di parallelogramma, per accenderlo, un leggero ronfare, quando si accende . . . più veloce e più spazio per i ricordi (più memoria, ha detto il tecnico di famiglia) e, udite udite, ha persino un programma per permettere all’Udmv, di "editare" i filmini che gira . . .

Mi sorge un dubbio, non è che adesso, mi tocca chiedere "per piacere" a lui???

Per questo fine settimana, sono al sicuro, sta raccogliendo le olive e la stanchezza c’è . . . anzi, vi saluto, e lo vado a controllare . . . 😉

Torneo tre maghi! . . . Bivigliano sequel

Normal
0
14

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;
mso-ansi-language:#0400;
mso-fareast-language:#0400;
mso-bidi-language:#0400;}

Normal
0
14

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

st1:*{behavior:url(#ieooui) }

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;
mso-ansi-language:#0400;
mso-fareast-language:#0400;
mso-bidi-language:#0400;}

Se ve li siete persi, i primi due capitoli del racconto, sono qui per il sabato, fino all’arrivo a Bivigliano e qui, per la serata del sabato. Di seguito parte della domenica.


Il mattino ha l’oro in bocca, si sa, ma quel mattino di domenica scorsa, aveva anche una corsa di Formula 1 dalla Cina e così, l’Udmv, alle 6 era sveglio e pimpante, con la televisioncina accesa . . . e io, mi sono svegliata con lui! (se non è amore questo!) malgrado tutto siamo arrivati per ultimi alla colazione.

Poi tutti insieme, siamo andati a recitare le Lodi, con i canti, provati la sera prima (no, non quelli degli alpini, e nemmeno quelli dell’osteria).

Siamo tornati nel salone, e subito siamo entrati nel vivo del “Torneo Tre Maghi”, forse perché giocare a “Quidditch” era effettivamente un po’ più difficile . . .

Il gioco consisteva nel inventare degli incantesimi per sconfiggere gli ormai noti “diavoletti dei bloger” (li trovate linkati uno a uno, per ogni prova, dalla NihilAlieno). . . nel modo migliore di rendere un innocuo commentatore gentile, un “troll”  . . . nel preparare la ricetta per un buon blog . . . e nel rispondere a delle domande sui blog di noi che eravamo a Bivigliano !

Sento già i vostri commenti, come se foste qui, sì, anch’io per un momento ho pensato che stavamo facendo giochetti come i ragazzini . . . ma, poi, ho pensato che in fondo, io mi sento giovane dentro, che il Pascoli parla del “fanciullino” che è in noi . . . che persino nei vangeli si legge: “se non diventerete come bambini . . .” e di quel tal Baden-Powel che raccomandava ai suoi “ragazzi” “Vivere il gioco, come la vita . . . vivere la vita come un gioco!” e ho continuato, con i mie compagni di squadra, a pensare seriamente a questi quesiti.

Io, che non ero arrivata in tempo per la formazione delle squadre, il giorno prima, sono stata assegnata al “TassoRosso”, con Sguardo Leale e Berlicche !

La squadra “GrifonDoro, era composta da Factum, Profemate e Vnnvvvn.

Poi c’erano quelli della squadra “CorvoNero”, Agapetos, ClaudioLXXXI, e la Marta col suo Signor Yensid.

Giorgetto e la Diggiu, formavano la squadra del “SerpeVerde”.

Ci siamo sparpagliati tra il salone e il parco, per non farci copiare le idee . . . con l’Udmv, che girava a fare un po’ di riprese.

Noi tre (gli altri, possono aggiungere il loro metodo) abbiamo pensato molto seriamente, alle caratteristiche dei vari diavoletti, e all’incantesimo migliore, e sono sicura che siano i migliori incantesimi, avevamo con noi, un espertissimo sia di diavoli, diavoletti che di Harry Potter, il nostro Berlicche,

Per rendere innocuo il Troll, abbiamo pensato e ripensato! Ma il risultato è sempre quello un Troll è un Troll, difficile che si possa trasformare, meglio farlo fuori!

La ricetta è stata uno sforzo collettivo, con la Vilma che stenografava tutto, e poi ricopiava . . . ma,  mentre eravamo lì, a cercare di rendere più gustosa la ricetta, passa Nihil a ricordarci che il tempo sta per scadere . . . e allora di corsa ci siamo messi a rispondere alle domande sui vari blog  dei blogger presenti all’incontro. . . parafrasando quello che ha detto da qualche parte NihilAlieno, posso dire, “Noi siamo troppo abituati ai blog. Bisogna guardare i blog”, con questo voglio dire che malgrado la frequentazione dei blog sia quasi giornaliera, diamo per scontato di saper tutto dei nostri amici e della loro casa virtuale . . . e invece no!!! (Ma di più non dico. . . perché poi, rovino la sorpresa per chi va a votare da NihilAlieno e anche perché non ricordo tutto!)

Al richiamo della Preside, siamo rientrati nel salone, con qualche ritardatario (come in tutte le scuole che si rispettino) . . .e quando, finalmente, ci siamo stati tutti, ci è stato chiesto di intonare la Marcia Nuziale . . sono apparsi i Signori Yensid, nei loro abiti da sposi . . .che bella sorpresa, che bello poter uscire, nel sole di quella bella mattinata e fare un piccolo “falso storico” le foto con gli sposi, dopo una settimana dal matrimonio . . . ma con un entusiasmo, come se fosse stato proprio quel giorno! Mancava giusto il riso!!! Quello vero, perché di risate tra di noi, ne abbiamo fatte tante! Sguardo Leale ed io, abbiamo sentito la necessità di sistemare lo strascico e il pizzo dell’abito della sposa, proprio come due “zie”, come in ogni matrimonio che si rispetti!

Mentre gli sposi si ricambiavano, noi abbiamo iniziato ad esporre il nostro lavoro, gli incantesimi, i rimedi per il Troll, la ricetta e le nostre conoscenze dei vari blog . . . tra matte risate e accuse di scoppiazzamenti . . . e devo dire che, durante il gioco, c’è stato qualcuno che ha . . .“circuito” l’Udmv, per estorcergli notizie, che lui ha fornito tranquillamente . . . l’Udmv, si è difeso dicendo “che ne sapevo io, delle domande . . facevo il filmino!”

Il filmino che poi, nel momento più spassoso, quello delle risposte alle domande sui blog, non ha ripreso niente!!! (fatemi sapere a che punizione posso sottoporlo, per questa dimenticanza!!!)

 

E già allora, la signorina “codice fiscale” Vnnvvvn, ha decretato (motu prorpio) che hanno vinto loro. . . GrifondOro


Per cui, per favore, votate, votate, votate,  come volete, ma votate!!!


Se non vi interessa per niente o vi pare che sia puro narcisismo, pazienza . . . non leggete più, tanto io scrivo per me, per  ricordarmi di questi giorni di sole nei giorni grigi. Per le persone che non sono potute esserci, ma avrebbero voluto! Per chi c’era, e che delle mie cronachette, sorride!