Archivi categoria: epifania

Èπιφάνεια! Epifaneia! Epifania!

re magi
I Re Magi – E. Luzzati – 1981

«Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo»

(matteo 2,1-12)

i Magi: “Avvertiti in sogno di non tornare da Erode, per un’altra strada fecero ritorno al loro paese”.

Una volta incontrato Cristo, non si può più tornare indietro per la stessa strada. Cambiando la vita, cambia la via. L’incontro con Cristo deve determinare una svolta, un cambiamento di abitudini. 

(Testo “rubato” alla blogger-amica Diggiu, che ringrazio)

Annunci

Presepio vivente

L’amica Gchick, in un commento, si immaginava il PiccoloLord, come un angioletto, e quando ho saputo che avrebbe fatto Gesù Bambino, mi è venuto da ridere e da pensare che era stata profetica!

La notizia che il PiccoloLord e i suoi genitori avrebbero interpretato la S. Famiglia nel Presepio Vivente, è giunta alla sera del 5 gennaio, è stata destabilizzante, perchè i nonni, per il giorno dopo avevano ben altri programmi.
Programmi che prontamente sono stati messi da parte! E così, via alla ricarica delle batterie per foto e filmino, in cerca di sciarpe, guanti e cappelli per affrontare al meglio il freddo della sera in quel bellissimo borgo medioevale che è Acquaviva Picena

 

Il Presepe, era nella piazza del Castello, la "capanna" proprio sotto il Torrione che vedete qua sopra. C’erano bancarelle da mercato medioevale, c’erano gli artigiani dei prodotti tipici della zona, c’erano tante persone che si scaldavano in cerchio intorno ad un grande fuoco, perchè dai monti Sibillini e dalla valle del Tronto, arrivava un’aria gelida, insomma, faceva un freddo cane!  

DSCN4206
I puntini di luce in alto, sono le ferritoie in cima al torrione

Eravamo lì, io Gloria, Carito e due passeggini pieni di borse e altra roba, davanti alla Capanna, per vedere meglio . . . ad un tratto, si affaccia una splendida FigliaGrande con acconciatura "medioevale" e ci spiega a gesti che vuole il biberon, con tanto così di acqua tiepida e 2 cucchiaini di tisana, per il PiccoLord! Con l’aiuto di Sibilla, una giovane amica che fa parte dell’Organizzazione, riesco a preparare il tutto, e a riportarlo nei pressi della capanna, che nel frattempo è stata aperta, affido il biberon ad un "messere" perchè persino da dove sono io, sento il PiccoloLord urlare (mal di pancia o fame???). Appena la gente comincia a sfollare, mamma e bambino corrono in una casa per allattare, il bellissimo abito, non era predisposto per un allattamento estemporaneo!

Si ricomincia . . .

 

Il Fabbro

Donne al lavoro

Cestini? Pajarole!

Souvenir

incongruenze! ;-)

Ninna nanna

Gesù, Giuseppe e Maria

I Re Magi

Ho sonno!

Pergamene di avvenuto censimento e i gadget per la degustazione di vini e altre cibarie tipiche
(se fate click sulle foto, le vedete più grandi)

E finalmente, finito il lavoro di Nonni/reporter, ci dedichiamo alla degustazione dei vini e dei fritti, pecorino, salame, salamino, lonza, prosciutto;  per ultimi, i dolci: pesche, "spumini" e cantuccini con il "vino cotto"! 

Epifania, religiosa e laica


Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono.
Mt 2, 10-11

 
Totalmente copiato dalla Diggiu, un po’ perchè nella sua magnifica semplicità, è bello e completo! Un po’ perchè questa "Adorazione dei Magi", di Gentile da Fabriano è quella che mi piace di più tra tutte quelle che ho visto, e, secondo me, da davvero la sensazione di magnificenza nei Magi e nella regalità del Bambin Gesù!

L’ho vista, tanti anni fa, a Firenze e ogni volta che la rivedo mi toglie il fiato! Grazie Giu’!!!

Adesso vi saluto e scappo, mi devo organizzare,
 


ho promesso ad un amico di andare a vedere la Maratonina, sul lungomare, e oggi pomeriggio, andiamo in un paese qui vicino, sulle colline, c’è un presepe vivente da andare ad ammirare . . . volete sapere chi farà Gesù Bambino??? 
L’ho saputo ieri sera, sarà il PiccoloLord. Con la sua  mamma che fa la Madonna e il papà che fa San Giuseppe! Io e l’Udmv siamo stati "fatti volontari" per riprendere e fotografare l’evento!

Aggiornamento della sera . . . ecco il PiccoloLord alla fine della rappresentazione!

VI Facciamo il Presepe . . . I Magi

Gesù nacque a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode. Alcuni Magi giunsero da oriente a Gerusalemme e domandavano: "Dov`è il re dei Giudei che è nato? Abbiamo visto sorgere la sua stella, e siamo venuti per adorarlo".
Riuniti tutti i sommi sacerdoti e gli scribi del popolo, s`informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Messia.
E tu, Betlemme, terra di Giuda,
Gli risposero: "A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta:
non sei davvero il più piccolo capoluogo di Giuda:
da te uscirà infatti un capo
che pascerà il mio popolo, Israele
.
Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire con esattezza da loro il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme esortandoli: "Andate e informatevi accuratamente del bambino e, quando l`avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch`io venga ad adorarlo". 
Udite le parole del re, essi partirono. Ed ecco la stella, che avevano visto nel suo sorgere, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. 
Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, e prostratisi lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra.

Matteo (2,1-12)

 

La sacra famiglia (trovato da l’asino e il cammello che ringrazio)

 

I Re Magi (con l’aiuto di Google)

Ecco, è finito il Presepio, io, come da tradizione famigliare, lo disfo domenica prossima! Ancora, per questi giorni, mi godo la rappresentazione di quel evento . . . dove gli angeli (ops . . . gli angeli sono rimasti nella scatola?) ci invitano alla pace . . . almeno, agli uomini di buona volontà!

Angelo Gloria

 

Se vi siete persi il Presepe, potete vederlo, partendo da qui, poi qui, a seguire qua, e ancora qua, e in fine questo 

Vi ringrazio per la pazienza e l’assiduità!