Ciao, nonna

"Ciao, nonna! . . . Ecco, volevo avere questa soddisfazione . . . io, che ti ho visto appena nata, di chiamarti nonna!" Questa è la telefonata che le riassume tutte, tutte quelle di parenti e amici di una certa età . . .
Qualcun altro, mi chiede come ci si sente, nel nuovo ruolo . . . ma per me, ancora non è cambiato niente!

Mi spiego: venerdì mattina presto il PiccoloLord è nato, e per un bel po’ di tempo, sfinito, ha dormito . . . la madre, sfinita, ha dovuto essere imboccata per fare la colazione, perchè l’Ostetrica, con voce preoccupata, mi ha detto: "la faccia mangiare, deve recuperare le forze!" E già lì, mi sono chiesta se c’era bisogno di dirmelo . . . poi, mi sono sentita dire che "LUI" ha detto che non dovevo prendere il bimbo in braccio, perchè "LUI" voleva essere il primo . . . quando il pargoletto ha pianto, mi sono limitata a spostarlo dalla culla al letto della mamma perché lo allattasse; pensavo, dopo tre figli, di essere esperta di allattamento, ma ho sbagliato subito, perchè mi sono  preoccupata che avesse il nasino libero e adesso non si fa . . . per cui mi sono limitata a guardare!
Rimesso il bebè nella culla, li ho osservati dormire, ho guardato un po’ il panorama, che dal 5° piano dell’Ospedale nella Città sulla Costa, comprende pure il mare, fino all’orizzonte e ho pensato a chi avrei voluto avere vicino in quel momento . . . e che ci guarda da lassù.

Dopo aver imboccato di nuovo, come un’uccellino, una figlia che non aveva nemmeno la forza di mangiare la pasta da sola e che si è pappata in quattro e quattr’otto la mia pizzetta, fatta a pezzetti. Arrivato l’orario delle visite, ed arrivato "LUI", il padre del PiccoloLord, compagno della FigliaGrande, che si era riposato un po’, dopo aver vegliato tra sala travaglio e sala parto, tutta la notte. In vista della notte che mi aspettava, ho raccolto la mia roba e sono tornata a casa.

Alla sera, verso le 19,00 sono tornata in Ospedale, la "Notte" era tutta mia!
Adesso vi spiego la faccenda della "Notte". . . anche se non ha fatto il "Cesareo", è usanza, fra la gente della Città sulla Costa, che la prima notte, dopo il parto, la mamma di lei, resti accanto alla figlia . . . in quest’Ospedale ogni mamma ha il bambino vicino al suo letto, niente nido. E se di giorno c’è la puericultrice che passa per controllare o cambiare i bambini, di notte, ci si arrangia da soli. Qualche mamma, si fa tutte le "notti" in cui la figlia resta all’Ospedale, m’è capitato di vedere, negli anni, mamme che trascuravano i nascituri (a volte prendendoli a male parole, perchè piangevano) per coccolarsi le figlie, come fossero state davvero ancora le loro bambine!

Comunque, quella notte eravamo solo in due "assistenti". Tre neo-mamme: una col "Cesareo", una che si toglieva il latte col tiralatte e la FigliaGrande, in vena di chiacchiere. Tre bambini che si svegliavano insieme o in sequenza. Vi lascio immaginare . . . purtroppo all’alba il tempo era pessimo e non si riconosceva, all’orizzonte quale grigio fosse il cielo e quale il mare. Alle 7,00 è arrivato l’Udmv, per riportare a casa me e la sdraio sulla quale avrei potuto riposare.

(non è finita qui)
Annunci

4 pensieri su “Ciao, nonna

  1. E’ usanza anche qui che la nonna si fermi ad accudire la neomamma la prima notte! Ricordo che mia madre lo ha fatto con mia sorella. Anche allora, pur essendo aprile, faceva freddo e pioveva.

    Auguri neo-nonna, sono felice per te, per voi. Vi abbraccio e mando un bacino sul nasino a Eduardo!

  2. Grazie Fiore per la tua prima nonna-cronaca!
    Dentro ci sta tutto, perché un evento del genere rimette in moto ogni pensiero e tutto il nostro vissuto
    Quando riprendi in braccio il piccolino, dagli un baciottolo da parte mia!

    diggiu

  3. Per AdamsRib,
    grazie, provvederò per il bacino!:-)
    Per Diggiu,
    c’è voluto un po’, ma la mia passione per i "gossip" ha prevalso, alfine! Anche per te, provvedo, appena posso! 😉
    Ciao, R

Benvenuti nel mio blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...